menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milan, Inzaghi scalda il derby: "Voglio bolgia rossonera a San Siro"

Per il Milan sono in dubbio De Jong e Abate, mentre si studiano contromosse per la "nuova" Inter di Mancini

Una settimana dopo i razzi e i fumogeni lanciati dagli ultrà croati, domenica a San Siro andrà in scena lo spettacolo del derby di Milano. Sarà il primo per Filippo Inzaghi in veste di allenatore del Milan, e rischia anche di essere la partita più delicata della sua gestione, perchè l'Inter proverà a sfruttare la scossa del cambio in panchina, e perchè fra i rossoneri non mancano i problemi di formazione. 

Anche per questo Inzaghi a cinque giorni dall'appuntamento ha provato a scaldare i tifosi rossoneri: "Il derby è un'emozione unica. Voglio che San Siro sia una bolgia. Vi aspetto". Il messaggio su Facebook. Al di là del sold out con record di incasso in occasione del big match di settembre contro la Juventus, il botteghino non ha registrato risultati esaltanti per le partite del Milan. Anche contro Lazio e Fiorentina ci si è fermati abbondantemente sotto i 40mila spettatori, e nell'ultima in casa, contro il Palermo, erano molti meno. 

Inzaghi, pur sapendo che servono bel gioco e risultati per riconquistare il pubblico, spera nel derby di poter contare sul fattore ambientale. Rischia ad esempio di mancare De Jong che, dopo l'infortunio muscolare di due settimane fa, ancora non si è allenato. Senza il mediano olandese, Inzaghi a centrocampo dovrebbe puntare su Muntari, anche lui reduce da problemi muscolari, Essien e Bonaventura, mentre Poli potrebbe essere arretrato.

Sono infatti ancora da valutare le condizioni di Abate, alle prese con una tendinopatia al tallone d'Achille, e Poli in questo momento è il principale candidato a prendere il suo posto da terzino destro, anche se Inzaghi ha provato anche Rami nei giorni scorsi mentre il centrocampista era in Nazionale. Al di là di questi dubbi, preparare questo derby sarà ancora più complicato, perchè se era possibile studiare l'Inter di Mancini può essere una incognita. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento