Sport

Junior Tennis Milano, stagione brillante e idee chiare per il futuro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Brillante. Sceglie questo aggettivo la presidente dello Junior Tennis Milano, Antonella Gilardelli, per tracciare il bilancio di una stagione che può davvero segnare una svolta per il club di via Cavriana. Una stagione iniziata con il trionfo di Lisa Pigato nel Lemon Bowl di Roma e proseguita con la promozione in Serie B della squadra femminile. “Devo dire che è stata una stagione ricca di soddisfazioni e le classifiche nazionali appena aggiornate, con i decisi salti in avanti di tantissimi nostri atleti lo dimostrano chiaramente”. Spiccano i balzi di giovanissime come Gloria Contrino (da 4.1 a 3.3) e Giulia Lualdi (da 4.4 a 3.5) e di ragazzi come Tommaso Romeo e Christian Migliorini (rispettivamente da 2.8 a 2.7 e da 3.1 a 2.7). “Ma - continua la presidente - quello che mi fa ben sperare per il futuro è l'entusiasmo che vedo sia tra tutti i membri dello staff che tra i nostri giocatori, dagli agonisti ai più piccoli della Scuola Sat. Tutti vengono a giocare e allenarsi sempre volentieri. L'importante è non fermarsi e avere nuovi progetti e nuove idee, noi abbiamo già depositato tutta la documentazione necessaria al fine di ottenere il permesso per coprire il campo n.8, quello a ridosso della ferrovia e, non appena uscirà il nuovo bando, faremo il possibile per riuscire a realizzare una piccola palestra per l'allenamento dei ragazzi”.

E gli obiettivi sportivi per il 2016? “La squadra femminile è competitiva anche per la Serie B, sia per il ritorno di Giorgia Pigato sia per la crescita di tutte le altre ragazze che hanno fatto un vero e proprio salto di qualità in questa stagione”. Salto di qualità che è alla portata anche del team maschile, che potrà puntare alla promozione solo sfiorata nella stagione appena conclusa. “Credo che anche loro possano puntare alla Serie B e ripetere quello che hanno fatto le ragazze nel 2015 - spiega la presidente. - Una doverosa citazione la merita pure Lisa Pigato, campionessa italiana under 12 che nel 2016 affronterà il difficile salto di categoria, entrando nelle under 14”. Purtroppo Lisa non potrà ancora giocare le competizioni a squadre tra le fila dello Junior per il responso negativo della Federtennis dopo il trasferimento del 2014. Una decisione che lascia un po' d'amaro in bocca, ma che non toglie il sorriso e l'ottimismo alla presidente Gilardelli, anche sulla stagione di Lisa: “Sarà un passaggio delicato, ma Lisa è solida fisicamente e mentalmente. Per lei nulla è impossibile”. Come per lo Junior.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Junior Tennis Milano, stagione brillante e idee chiare per il futuro

MilanoToday è in caricamento