Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Juve-Inter 1-0: che gol di Cuadrado | Video

 

La partita inizia nel segno della Juve, con un Dybala ispiratissimo. È proprio lui, al 12’, dopo una prima occasione, a colpire la traversa con un meraviglioso tiro a giro di sinistro da fuori area. Il rischio corso sveglia l’Inter, che piano piano prende campo e spazio. Il primo a provarci è Gagliardini, al 18’, ma il suo tiro su calcio d’angolo finisce alto. Finisce fuori di pochissimo, invece, il sinistro al limite di Joao Mario, che - al 21’ - fa la barba al palo a Buffon ormai battuto. 

Al 37’ la Juve deve appellarsi proprio a Buffon, bravissimo a dire di no a un colpo di testa di Perisic, e alla decisione dell’arbitro Rizzoli di lasciar proseguire su un fallo dubbio in area di rigore di Mandzukic su Icardi. 

Allo scadere del primo tempo ecco la beffa per l'inter. Gagliardini fa fallo su Alex Sandro proprio al vertice alto dell’area di rigore. Sulla palla va Pjanic che tira e trova la magnifica risposta di Handanovic, che con l’aiuto della traversa mette in angolo. Proprio sugli sviluppi del corner, minuto 44, Cuadrado raccoglie un pallone “sputato” fuori dalla difesa nerazzurra e di prima intenzione, di controbbalzo, mette la palla alle spalle del numero 1 dell’Inter con un staffilata dai venti metri abbondanti.  

Nel secondo tempo l’Inter ci prova ma fa una tremenda fatica a trovare la porta. Le uniche azioni degne di nota sono infatti soltanto di marca bianconera, con Handanovic che è super - al minuto 8 e al minuto 32 - su Pjanic e Higuain, fermati soltanto da una prodezza dell’estremo difensore nerazzurro. Ai nerazzurri resta soltanto in tempo, al quarto di recupero, per l'espulsione di Ivan Perisic, allontanato dal campo per proteste. 

La striscia dell’Inter si ferma a sette vittorie consecutive. Il sogno Champions, forse, adesso è svanito davvero. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento