Lunedì, 21 Giugno 2021
Sport

Juve-Milan 3-1 | Troppa Signora per questo Diavolo

Il Milan tiene per mezz'ora, poi cede difronte allo strapotere tecnico e tattico della Juve. Centrocampo da incubo e difesa colabrodo: c'è da lavorare

Pippo Inzaghi a fine partita (Foto da diretta Sky)

Coraggioso, volenteroso, bravo a reagire, ma normale. Tremendamente normale e inopportunamente distratto. Tutto nella serata in cui si richiedeva la perfezione, o quasi. Allo Stadium, un buon Milan si arrende a una Juventus evidentemente di un'altra categoria anche nelle giornate di ordinaria amministrazione. A nulla servono ad Inzaghi, almeno non a Torino, gli esordi dal primo minuto dei regali ricevuti da Adriano Galliani: Paletta - pur non demeritando singolarmente - si perde nella solita arruffona difesa rossonera; Cerci non supera quasi mai Evra e Antonelli - cuore milanista - corona il sogno di una vita segnando all'esordio, ma non basta. Perché all'altro lato del campo ci sono elementi come Morata, Marchisio - sontuoso - e Tevez, che fanno pendere l'ago della bilancia dalla parte della Mole. 

Pronti, via è proprio l'Apache a sbloccare la partita. Al 14' la difesa rossonera sale fino alla linea di centrocampo: Paletta e Alex si perdono Tevez, che lanciato a rete da Morata batte Diego Lopez per l'1-0. La scoppola tramortisce gli uomini di Inzaghi, che barcollano ma non vanno al tappeto. Anzi. Passano altri 14 minuti e ad esultare questa volta è proprio il Milan. Cerci crossa a rientrare dalla badierina sinistra, Antonelli in terzo tempo svetta più alto di Vidal e gira sul palo lontano: è 1-1. Il Milan si rilassa, prende fiato. E sbaglia. Minuto 30: il minuto horror di Sulley Muntari. Il ghanese, con un eccesso di leggerezza da censurare, perde palla nella propria area di rigore e costringe Diego Lopez a un prodigio per togliere dall'angolino la palla calciata da Marchisio. Ma sull'angolo seguente l'incubo diventa realtà. Il numero 1 rossonero smanaccia, Tevez appoggia di testa a Bonucci, che gira in rete. A tenerlo in gioco, ancora una volta, Muntari. 

Nel secondo tempo, il Milan esce più cattivo dai blocchi. A suonare la carica è sempre Antonelli, che al 9' anticipa Marchisio a centrocampo e lancia in profondità Pazzini: è super Buffon a dire di no al tiro secco del centravanti rossonero, entrato al minuto 37 al posto dell'infortunato Menez. Al minuto 20, le speranze degli uomini di Inzaghi si spengono. A vestire i panni del boia è Morata, abilissimo a ribadire in rete il tiro di Marchisio, respinto dal palo.

E' il colpo di grazia per il Diavolo, che per poco non capitola ancora più pesantemente. E' il certificato sul divario abissale fra una Juve onnipotente e un Milan in modalità, ancora una volta, vorrei ma non posso. 

MIGLIORI TODAY: 

Marchisio 7.5: Attacca, difende, copre le linee di passaggio e quando può imposta con precisione. Prima Diego Lopez, poi il palo gli negano la gioia del gol;

Tevz 7: Aveva qualche linea di febbre, ma non si è visto. Ha il merito di sbloccare la gara con freddezza, per il resto la grande solita partita;

PEGGIOR TODAY: 

Muntari 4.5: Causa indirettamente l'angolo dal quale nasce il gol del 2-1 e sullo stesso angolo tiene in gioco Bonucci. Sempre impreciso quando deve costruire, sempre a rischio quando interviene alla sua maniera;

Essien 4.5: Esattamente come il compagno di reparto. Se questo Milan fa fatica a costruire gioco qualche problema dovrà pur esserci; 

JUVENTUS-MILAN 3-1

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon 6.5, Padoin 6, Bonucci 6.5, Chiellini 6.5, Evra 6.5, Marchisio 7.5 (39' st Ogbonna sv), Pirlo 6, Pogba 6, Vidal 6, Tevez 7 (46' st Llorente sv), Morata 6.5; A disposizione: Storari, Rubinho, Pepe, Coman, Barzagli, De Ceglie, Sturaro, Pereyra. Allenatore: Allegri 6.5

MILAN (4-4-1-1): Diego Lopez 6.5, Zaccardo 5.5 (33' st Rami sv), Alex 5.5, Paletta 5.5, Antonelli 6.5, Poli 5.5 (16' st Bonaventura 6), Essien 4.5, Muntari 4.5, Cerci 5, Honda 5, Menez 5 (37' pt Pazzini 6); A disposizione: Abbiati, Gori, Suso, Albertazzi, Bocchetti, Van Ginkel, Mastalli. Allenatore: Inzaghi 5.5.

ARBITRO: Damato 6.5.

MARCATORI: 14'pt Tevez, 28'pt Antonelli, 31'pt Bonucci, 20'st Morata

NOTE - Angoli: 6-6; Recupero: 2' e 3; Ammoniti: Essien, Padoin, Tevez; Spettatori: 40.123

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve-Milan 3-1 | Troppa Signora per questo Diavolo

MilanoToday è in caricamento