menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Prima vittoria per l'Inter

Prima vittoria per l'Inter

Inter, successo di rigore sulla Juve negli Usa

Le due rivali di sempre si sono affrontate negli USA all'interno della 'Guinness Cup'. Dopo l'1-1 dei regolamentari la sfida è stata decisa ai rigori in favore dei nerazzurri

É stata solo un'amichevole d'inizio stagione, ma si sa, Juventus-Inter, è sempre una sfida ricca di spunti. Nel caldo umido di Miami, a spuntarla sono stati gli uomini di Mazzarri. La partita a dire il vero è terminata 1-1 dopo i tempi regolamentari, con le reti di Alvarez per l'Inter e il pareggio di Vidal su rigore per i bianconeri, ma data la situazione di parità, il match si è deciso dal dischetto: dopo una lunga serie di penalty, è stato decisivo l'errore di Isla, e Carrizo (sì proprio lui) ha suggellato il successo interista.

IL MATCH - Mazzarri decide di giocare con una sola punta, Rodrigo Palacio, relegando in 'panca' Icardi e Belfodil apparsi finora sottotono. Alle spalle del Trenza agisce un vivacissimo Alvarez, che sul finire della prima frazione trova il gol grazie ad un'indecisione di Buffon. Bene anche anche Guarin, al solito pericoloso con le sue botte dalla distanza. Circa 6 minuti più tardi arriva il pareggio bianconero su rigore. A scatenare la massima punizione, un episodio molto dubbio: Juan Jesus cintura Vucinic, il montenegrino, senza fare troppi complimenti si lascia cadere. L'arbitro non ha dubbi e indica il dischetto. Vidal trasforma senza indugi e le squadre vanno al riposo in parità. 

RIPRESA DELUDENTE, DECISIVI I RIGORI - Nella ripresa non si vede un bello spettacolo. Stanchezza e umidità condizionano la partita e il match si trascina ai rigori, arrivati senza supplementari. Una lunga serie di tiri realizzati dal dischetto, viene interrotta da Carrizo, inaspettato protagonista, che neutralizza un rigoraccio di Isla, e poi a sorpresa si presenta sul dischetto e con una bordata sotto la traversa trafigge Storari regalando il successo ai suoi. Se Mazzarri può ritenersi soddisfatto dal punto difensivo, non si può dire lo stesso degli automatismi della difesa che vanno rivisti, ma il tecnico toscano lo sa e lavorerà principalmente su quest'ultimo aspetto.

IL TABELLINO di JUVENTUS-INTER 9-10 dcr (1-1)

Juventus (3-5-2): Buffon (Storari dal 15' s.t.), Bonucci, Caceres, Chiellini; Lichtsteiner (Isla dal 15' s.t.), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah (De Ceglie dal 15' s.t.); Tevez (Llorente dal 26' s.t.), Vucinic (Giovinco dal 26' s.t.). All.: Conte

Inter (3-5-1-1): Handanovic (Carrizo dal 1' s.t.); Campagnaro, Ranocchia, JuanJesus (Andreolli dal 34' s.t.); Nagatomo (Jonathan dal 34' s.t.), Guarin, Cambiasso (Olsen dal 15' s.t.), Kuzmanovic (Belfodil dal 26' s.t.), A.Pereira; Alvarez; Palacio (icardi dal 34' s.t.). All.: Mazzarri

Marcatori: Alvarez 39'(I), rig. Vidal 45'(J)

Arbitro: Grajeda (Usa)

Ammoniti: Juan Jesus 

Sequenza rigori: Giovinco parato, Guarin parato, Marchisio gol, Ranocchia gol, Llorente gol, Alvarez gol, Pirlo gol, Icardi gol, Vidal gol, Belfodil gol, Ogbonna gol, Olsen gol, Caceres gol, Andreolli gol, Chiellini gol, Alvaro Pereira gol, De Ceglie gol, Jonathan gol, Isla parato, Carrizo gol

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento