Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

L'Inter batte il Livorno e vola in classifica

L’Inter batte il Livorno 2 a 0 e si porta a più sette punti su Juventus e Sampdoria dopo solo undici partite. Dopo un primo tempo brutto e senza reti è Milito a sbloccare il risultato. Mercoledì torna la Champions e il Kiev

Manifesta superiorità. C’è una regola del baseball che permette di chiudere anticipatamente la gara quando una squadra è nettamente avanti rispetto alla contendente. Nel calcio non è possibile ma questo campionato ha dato questa indicazione finora: l’Inter è la squadra più forte e più regolare.

I nerazzurri battono due a zero il Livorno e, alla luce dei risultati delle altre squadre, si porta a più sette rispetto a Juve e Sampdoria dopo solo undici partite. Una superiorità imbarazzante, anche dopo un match non esaltante a Livorno. E forse proprio questo fa riflettere: in Italia, l’Inter fa pochissimi falsi e anche dopo una prestazione non certo perfetta, raggiunge il risultato massimo. I numeri parlano chiaramente: ventotto reti fatte, undici subite, nona vittoria e campionato che sembra già archiviato. Manca ancora tanto ma questa squadra sembra non avere rivali in grado di poterla mettere in difficoltà.

Mourinho lancia Khrin dal primo minuto, piazzando Mancini e Stankovic dietro Milito; in panca siedono Eto’o, Cambiasso e Samuel, lo spauracchio Kiev, d’altronde è alle porte. I nerazzurri faticano a macinare gioco nella prima frazione di gioco, un Livorno ben organizzato chiude tutti gli spazi. La squadra di Cosmi, dopo due vittorie consecutive, è attenta a non scoprirsi ma fatica a impensierire Julio Cesar. Primo tempo bruttino.

Nella ripresa sale in cattedra Milito: il principe riceve palla al limite dell’area e dopo una serie di finte sblocca lo score. La reazione amaranto è poco efficace e ci pensa Maicon a chiudere la gara con un’azione che condensa tutta la prorompente forza del brasiliano: il terzino scambia con Viera, arriva come un treno al limite dell’area e di sinistro chiude la partita. La partita si spegne e l’Inter controlla facilmente.

La prima fuga è iniziata, si vedrà se sarà quella decisiva. Intanto mercoledì c’è la Champions e a Kiev una partita da non sbagliare. Gongola Milito, autore di due reti in due partite dopo il rientro dall’infortunio: “Ho fatto una rete importante, abbiamo risolto un match difficile. Abbiamo trovato delle difficoltà perché il Livorno ci chiudeva bene gli spazi. Adesso andiamo a Kiev consapevoli di dover disputare una grande gare per proseguire in Champions”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Inter batte il Livorno e vola in classifica

MilanoToday è in caricamento