rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Sport

Inter, le lacrime di Cambiasso fotografano il momento no

Leader e portavoce di una grande squadra, inossidabile e instancabile, una delle icone del Triplete, giocatore considerato insostituibile e dai nervi d'acciaio: Esteban Cambiasso ha mostrato ieri il suo lato fragile e sensibile

Esteban Cambiasso ha mostrato ieri il suo lato fragile, dopo la sostituzione contro il Catania si è messo a piangere fotografando così il momento no dell'Inter. Non è un marziano ma un uomo che soffre profondamente, vivendo sulla propria pelle il brutto momento dell'Inter che si specchia nelle sue lacrime. Ieri, per la prima volta in questa amara stagione, Cambiasso è stato sostituito da Poli accusando il colpo.

L'argentino si è seduto demoralizzato in panchina e si è lasciato andare allo sconforto. Insieme a Zanetti, Esteban Cambiasso ha giocato finora tutte le partite: Ranieri lo ha sostituito per inserire forze fresche e giovani e addrizzare una gara che rischiava seriamente di sfociare in dramma. L'allenatore, già nel passato, aveva mostrato personalità e decisione nel fare scelte forti come quella di escludere Totti e De Rossi ai tempi della Roma. L'amarezza di Cambiasso deriva dalla propria prestazione opaca, non da un sentimento di 'lesa maestà per essere stato escluso a metà della sfida contro gli etnei. Oggi l'argentino si è allenato con serenità e tranquillità ed è stato consolato e coccolato dai tifosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter, le lacrime di Cambiasso fotografano il momento no

MilanoToday è in caricamento