Sport

Mercato d'agosto ancora aperto: le milanese in cerca degli utlimi colpi

A un Mourinho reduce dalla sconfitta di Pechino sembra sempre più indispensabile l'arrivo di un trequartista di qualità e Moratti pare si staia operando per accontentarlo. A un Leonardo sopravvissuto ad un'estate da dimenticare serve un colpo per rilanciare un Milan che appare già stanco

Mourinho è tornato dalla Cina con una coppa in meno ma con alcune convinzioni in più. La sua Inter non è ancora un giocattolo perfetto ma i meccanismi incominciano a ingranare.

Tante occasioni da gol, trame di gioco efficaci e un Samuel Eto’o già ben integrato negli schemi nerazzurri. Quello che manca, però, si sa: lo Special One vuole un trequartista e Moratti sembra propenso a fare un ultimo sforzo. Di certo, comunque, il tecnico portoghese dovrà accontentarsi di un ripiego perché la sua prima scelta non arriverà. Deco non si muove da Londra come ha ribadito più volte Ancelotti e le mire della società nerazzurra si sono oramai spostate su altri obiettivi. Van der Vaart è un nome che piace per motivi differenti: innanzitutto è un epurato del nuovo Real, quindi la sua valutazione è molto accessibile. Poi è un giocatore che ha sempre fatto bene a parte la parentesi madrilena, dove comunque ha avuto poco spazio.

Altro nome caldo è quello di un altro olandese e sempre con la casacca dei blancos, Wesley Sneijder. Qui, però, la faccenda si complica. Il Real, in questo caso, non ha nessuna intenzione di concedere sconti perché il giocatore ha tantissimo mercato. E allora l’Inter è sempre vigile su altri nomi, come Ederson  e Hazard, due giovani promettenti ma l’impressione è che Mou voglia un giocatore esperto capace di ambientarsi subito.

Capitolo cessioni: sempre sulla lista di partenza Vieira, Burdisso e Obinna. Si fanno sempre più insistenti le voci su Balotelli (dopo gli ammiccamenti di Zola, arrivano segnali dallo Zenit) ma è davvero difficile che SuperMario possa lasciare Milano.

In casa Milan, invece, dopo l’ufficializzazione di Huntelaar (come volevasi dimostrare l’attesa del ragazzo non è stata vana) si aspetta qualche altro colpo per dimenticare un estate terribile. Nelle ultime sei amichevoli la vittoria non è arrivata e anche la pazienza di Leonardo ha un limite.

Galliani ha proposto uno scambio Oddo – De Silvestri ma c’è da convincere il presidente della Lazio. Claudio Lotito è un osso duro e difficilmente accetterà uno scambio del genere; il mercato è aperto fino al 31 agosto e qualcosa potrà cambiare.

Rispunta, per esempio, il nome di Suarez, esterno offensivo dell’Ajax in grado di poter giocare al posto di Pato o di Ronaldinho. L’uruguaiano ha 22 anni, quindi in linea con i proclami societari, e un costo non esorbitante. Potrebbe essere il regalo per il tecnico brasiliano. Dal summit Berlusconi – Galliani – Leonardo una conferma importante è arrivata: Pirlo non verrà ceduto e Pato sarà la nuova stella su cui puntare.

Kaladze, invece, è in procinto di lasciare Milano dopo tanti anni:
per lui è sempre più vivo l’interesse del Bayern Monaco. Ma questa sarebbe una perdita non impossibile da accettare, dopo la conferma di Pirlo e Pato.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato d'agosto ancora aperto: le milanese in cerca degli utlimi colpi

MilanoToday è in caricamento