menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milan, Allegri: "Seedorf? Allenare è diverso che giocare"

Il Milan sceglierà un mio degno sostituto

"Seedorf è un giocatore molto intelligente, che può avere le qualità per fare l'allenatore ma sono due mestieri diversi": così Massimiliano Allegri ha commentato la possibilità che sia l'olandese a succedergli sulla panchina del Milan nella prossima stagione. 

"La scelta dell'allenatore dipende dalla società, che non ha mai sbagliato in 28 anni. Sceglierà sicuramente un degno mio sostituto, in grado di allenare il Milan - ha spiegato Allegri - Come tutti gli allenatori, sarà giudicato per i risultati". 

"Non si può rimanere a vita in una società. Io in 4 anni qui credo di aver fatto molto bene". Allegri si avvicina così alla fine della sua avventura al Milan. Il contratto del tecnico scade a fine stagione e il divorzio è certo. "In questo momento siamo lontani dal terzo posto ed è molto difficile centrare quest'obiettivo, ma abbiamo anche la Coppa Italia e la Champions League da disputare. Sono molto fiducioso", dice Allegri alla vigilia della gara casalinga con l'Atalanta, primo impegno del 2014.

"Vediamo cosa succede, ma la mia decisione non cambierà. Sono stato molto chiaro anche perchè si tratta era una decisione che avevo preso in estate, l'ho detto a Galliani (amministratore delegato rossonero, ndr) prima di Natale. Giocatori e allenatori sono professionisti e sanno di dover lavorare bene fino al termine del contratto", aggiunge alla vigilia della gara con l'Atalanta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento