menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Seedorf esame Champions: "Voglio Milan creativo"

Kakà è ok. San Siro festeggerà la Primavera di Inzaghi vittoriosa nel Torneao di Viareggio

La caviglia non preoccupa più, Kakà è pronto ad affrontare l'Atletico Madrid e ad aiutare Clarence Seedorf nell'impresa di portare il Milan ai quarti di finale di Champions League. "Non conta solo vincere, ma anche come si vince. Non è solo una questione di competere, ma di come si compete", è il motto proclamato dall'olandese ma mercoledì per il suo debutto da allenatore sul palcoscenico europeo un pareggio senza reti subite potrebbe andare più che bene, almeno in ottica qualificazione. E non sarà comunque una passeggiata per un Milan finora ben distante dalla squadra divertente che ha in mente il pupillo di Silvio Berlusconi. 

"Mi piace vedere una squadra che ama attaccare ed è creativa, come il Bayern Monaco negli ultimi anni - ha spiegato Seedorf al sito della Uefa - Non mi appassionano quelle che attendono sempre in difesa e ripartono. Di sicuro può essere efficace vincere così e talvolta si deve anche giocare in questo modo. Ma, se mi chiedete cosa mi entusiasma del calcio, di certo sono le squadre che che vogliono segnare più di un gol a partita". Alla vigilia l'olandese sarà affiancato in conferenza stampa da Mario Balotelli.

Può darsi che si riapra il dibattito sul suo status di campione, ma difficilmente l'attaccante risponderà a domande sulla figlia Pia e altri aspetti della sua vita privata. Dopo la prodezza con il Bologna, Balotelli va a caccia del suo quarto gol in una Champions che non l'ha visto sempre protagonista determinante, e probabilmente Seedorf non lo utilizzerà insieme a Pazzini. È quasi sicuro il forfait di Zapata, ma il Milan potrà contare su Kakà, recuperato dopo la lieve distorsione alla caviglia destra. 

"Dopo una vittoria importante siamo fiduciosi e pronti", ha garantito il brasiliano, fra i primi a complimentarsi con l'amico Pippo Inzaghi che ha vinto il Torneo di Viareggio alla guida della Primavera. "Sono contento come se avesse vinto la prima squadra - ha esultato Adriano Galliani -. Pippo è un 'assatanato', avrà un grande futuro". E l'altro ad milanista, Barbara Berlusconi ha aggiunto: "Questo ci riempie di orgoglio e ci fa ben sperare per il futuro". Intanto la Primavera mercoledì sera si godrà l'applauso del pubblico di San Siro. Poi toccherà al Milan dei grandi guadagnarsi il consenso dei tifosi tentando l'impresa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento