menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Champions League, Milan-Celtic: probabili formazioni

Quinto confronto tra le due squadre a San Siro, con il Celtic che finora non ha mai vinto

Quando si dice avere gli uomini contati. "Ne ho solo 13 disponibili", deve ammettere Massimiliano Allegri, 14 contando Poli, fra i 21 convocati (4 dalla Primavera) ma non in perfette condizioni. Portieri a parte, sono poco più della metà dei giocatori in rosa ma devono bastare al Milan per cominciare al meglio il girone di Champions League contro il Celtic. "Faremo una gran partita, riscatteremo quella col Torino", è la promessa dell'allenatore che chiede ai suoi di "ritrovare solidità, perchè difendendo meglio si attacca meglio" e in prima persona para critiche e dubbi suscitati dagli infortuni accumulati uno dopo l'altro. 

A chi parla di allarme, Allegri giura di non essere preoccupato, sottolinea che per lo più si tratta di infortuni da trauma,"i guai muscolari sono solo quattro, tanti quanti a settembre di un anno fa e nella passata stagione il Milan è stata la squadra di Champions con meno infortuni". Quinto confronto tra le due squadre a San Siro, con il Celtic che finora non ha mai vinto: score di 3 vittorie rossonere (3-1 nella Champions League 2004/05; 1-0 dopo tempi supplementari nella Champions League 2006/07; 1-0 nella Champions League 2007/08) ed 1 pareggio (0-0 nella coppa Campioni 1968/69). 

Il Milan, considerando anche i precedenti contro il Celtic, ospita per l'ottava volta nelle classiche coppe europee una rivale scozzese e finora non ha mai perduto: il bilancio - a favore dei rossoneri - è di 6 successi ed 1 pareggio. Il Celtic, considerando anche i precedenti contro il Milan, è all'undicesima trasferta ufficiale in Italia e finora non ha mai vinto: score scozzese negativo di 3 pareggi e 7 sconfitte. L'ultimo gol subito in euro-gare interne dal Milan risale al 4 dicembre 2012 quando, in Champions League, fu sconfitto per 0-1 dallo Zenit San Pietroburgo. 

Tra vecchia e nuova stagione, il Milan non perde una gara ufficiale in casa dal 4 dicembre 2012: 0-1 contro lo Zenit San Pietroburgo, in Champions League. Poi 15 partite disputate, con bilancio rossonero di 13 successi e 2 pareggi. Milan-Celtic sarà diretta dal tedesco Stark, classe 1969, internazionale dal 1999. Con il Milan è al terzo incrocio ufficiale, con i rossoneri sempre sconfitti in casa: 0-1 - dopo tempi supplementari - dal Roda nella coppa Uefa 2001/02, 2-3 dal Barcellona nella Champions 2011/12. 

PROBABILI FORMAZIONI
Milan (4-3-1-2):
32 Abbiati, 81 Zaccardo, 5 Mexes, 17 Zapata, 21 Constant, 23 Nocerino, 34 de Jong, 4 Muntari, 14 Birsa, 45 Balotelli, 9 Matri. (1 Amelia, 36 Iotti, 24 Cristante, 28 Emanuelson, 16 Poli, 39 Pedone, 7 Robinho). All.: Allegri. Squalificati: nessuno Diffidati: nessuno Indisponibili: De Sciglio, Silvestre, Pazzini, Bonera, Abate, El Shaarawy, Kakà. 
Celtic (4-5-1): 1 Forster; 23 Lustig, 4 Ambrose, 5 Van Dijk, 3 Izaguirre; 15 Commons, 16 Ledley, 21 Mulgrew, 8 Brown, 9 Samaras; 10 Stokes. (24 Zaluska, 2 Matthews, 17 Baldè, 18 Rogic, 33 Kayal, 11 Boerrigter, 20 Pukki). All.: Lennon. Squalificati: nessuno Diffidati: nessuno Indisponibili: Mouyokolo. 
Arbitro: Stark (Ger)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento