rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Sport

Il Milan perde il treno: 1-1 contro la Lazio

Ennesima occasione persa per i rossoneri che pareggiano in casa contro la Lazio, in gol Borriello (rigore) e Lichtsteiner. La squadra di Leonardo manca l'aggancio alla Roma e la possibilità di andare a meno uno dall'Inter

leonardo100_1La posta in palio nel posticipo di questa giornata di Serie A è alta. La Lazio per allontanarsi dalla zona calda, il Milan per non perdere il treno Scudetto. Ne esce fuori una partita contratta e a tratti bloccata con il Milan, stanco e con gli uomini contati, alla ricerca dei tre punti e con la Lazio che non approfitta della stanchezza mostrata dall'avversario. Nel finale la partita si accende con qualche mischiona tentata dal Milan e con le ripartenze laziali, ma gli attacchi nel secondo tempo sparano a salve.
Succede tutto nei primi 45 minuti: i rossoneri che vanno in gol al 19' grazie a un rigore (molto generoso) trasformato da Borriello. La Lazio si scuote e pareggia grazie a (secondo gol consecutivo dello svizzero), che approfitta di un errore grossolano di Antonini.
Nella ripresa la squadra di Leonardo ha provato a spingere cercando di alzare il ritmo. Le occasioni per il Milan ci sarebbero anche ma Borriello e Abate tirano alle stelle con conclusioni sbilenche. La palla gol più nitida del secondo tempo capita sui piedi di Antonini che dopo un'azione tambureggia spara verso Mulsera ma il suo tiro si infrange sulla traversa.
La Lazio si difende bene grazie a Brocchi (ovunque) e a Mauri (leader in mezzo al campo) e riparte bene. Kolarov e Lichsteiner hanno fiato da vendere ma le loro sgroppate non vengono concretizzate da Zarate e Cruz, entrato nella ripresa al posto di Rocchi. Anche biancocelesti hanno la palla match ma Dìas, pescato da Kolarov su punizione, calcia alle stelle davanti a Dida.
Nel finale, Leonardo le prova tutte e inserisce anche il giovanissimo Zigoni ma l'inerzia del match non cambia. Il pari tutto sommato è un risultato giusto e la divisione della posta non accontenta nessuna delle due contendenti. Il Milan, un punto in tre partite, fallisce l'aggancio alla Roma, la Lazio non approfitta della giornata no delle squadre di coda ma almeno guadagna un punticino su Atalanta e Udinese.

Leonardo, a La Domenica Sportiva, dopo il pareggio interno con la Lazio commenta così: "Siamo partiti benissimo, coloro che hanno sostituito gli assenti hanno fatto molto bene e abbiamo fatto gol. Peccato aver subito il pareggio. Nella ripresa siamo stati quasi sempre nella metà campo avversaria. Rispetto a Parma ho visto molto più movimento, sono soddisfatto. Se credo ancora nello scudetto? E' un campionato strano, siamo tutte lì, nell'arco di tre punti, vedremo di partita in partita. Se ce la faremo ad arrivare fino in fondo anche senza gli 'irrecuperabili'? Quello che conta è che la squadra c'è, e anche stasera, nonostante volessimo vincere, ha dato una risposta positiva. Ripeto, è un campionato strano, tutti hanno compiuto dei passi falsi, per questo dico che dobbiamo vedere di partita in partita. Chi deciderà il mio futuro? Ne parlerò quando sarà più importante del presente, e ora non lo è"

Gianmarco Zigoni,a fine gara parla del suo esordio: “Sono contento, ma peccato per il risultato. Abbiamo fatto delle buone occasioni e un buon gioco, è mancato solo il gol. Gli infortuni sono un problema, capitano ma è un momento difficile. A Cagliari sarà dura, ma il campionato è ancora aperto”.

TOP

BROCCHI 6,5: Il tuttofare della Lazio è ovunque. Gioca da ex e non si risparmia. E' il Gattuso biancazzurro

THIAGO SILVA 6,5: Il Milan avrà perso Nesta ma ha il brasiliano. Il centrale rossonero comanda la difesa da vero leader. Annulla Rocchi e non lascia mai andare via Cruz. Un muro

FLOP

INZAGHI 5: Da lui ci si aspetta sempre il gol e quando non segna diventa quasi dannoso.

CRUZ 5: Entra al posto di Rocchi, che di certo non aveva brillato. L'argentino però fa peggio. Non tiene mai palla, si fa ammonire e rischia il rosso per una simulazione. 


IL TABELLINO


Milan (4-3-1-2): Dida 6; Zambrotta 5 (32' st Jankulovski sv), Thiago Silva 6,5, Favalli 6; Antonini 5; Abate 5,5, Flamini 6.5, Ambrosini 5; Seedorf 6; Borriello 5.5, Inzaghi 5 (32' st Zigoni sv). (Roma, Kaladze, Oddo, 8 Gattuso, Verdi). All.: Leonardo.

Lazio (3-5-2): Muslera 5.5, Dias 5,5, Stendardo 5, Radu 6, Lichtsteiner 6.5 (44' st Biava sv), Brocchi 6.5, Ledesma 6, Mauri 6, Kolarov 6, Rocchi 5.5 (11' st Cruz 5), Zarate 6 (39' st Foggia sv). (Berni, Firmani, Baronio, Del Nero). All.: Reja. Arbitro: Tagliavento di Terni

Marcatori: 18' pt Borriello (rig.), 32' pt Lichtsteiner
Ammoniti: Ambrosini (M), Zambrotta (M), Mauri (L), Flamini (L) e Cruz (L) per gioco falloso; Muslera (L) per comportamento non regolamentare
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Milan perde il treno: 1-1 contro la Lazio

MilanoToday è in caricamento