rotate-mobile
Sport

Milan-Zenit, probabili formazioni: Allegri cerca la vittoria

Visita lampo di Silvio Berlusconi stamani a Milanello. Il presidente è arrivato verso le 10.50 al centro sportivo dove il Milan è in ritiro in vista della partita di questa sera con lo Zenit

Il Milan chiude il girone C davanti al proprio pubblico cercando la prima vittoria interna di questa strana stagione di Champions. Questo è l'unico stimolo per i rossoneri che davanti avranno invece uno Zenit bisognoso dei tre punti per centrare la qualificazione all'Europa League.Curioso come ai nastri di partenza queste due squadre fossero le favorite del girone e si sono invece dovute inchinare al Malaga.Il Milan ha comunque salvato la faccia passando il turno,lo Zenit non ha invece scusanti.

Primo confronto ufficiale tra le due squadre in Italia. Il Milan ospita per la seconda volta una rivale russa in gare ufficiali: nella Champions League 2002/03 vittoria per 1-0 contro la Lokomotiv Mosca con rete decisiva di Tomasson al 61'. Considerando anche il periodo in cui lo Zenit rappresentava la federazione dell'allora Unione Sovietica, il club russo è alla quarta trasferta ufficiale in Italia, dove non ha mai vinto: 1 pareggio (2-2 a Bologna nella coppa Uefa 1999/00) e 2 sconfitte (0-1 a casa della Juventus nella Champions League 2008/09 e 0-2 a Udine nella coppa Uefa 2008/09), lo score. 
 
Il Milan ha perduto solo una delle 9 gare ufficiali disputate in assoluto: è accaduto lo scorso 11 novembre quando, in serie A, la Fiorentina si impose per 3-1 a San Siro. Nelle altre 8 partite considerate lo score rossonero è di 5 successi (di cui 3 nelle ultime 3 gare disputate) e 3 pareggi. L'ultima euro-vittoria esterna dello Zenit risale al 16 dicembre 2010 quando, in Europa League, si impose per 3-0 in casa dell'Aek Atene: nelle successive 8 partite lo score esterno russo è di 2 pareggi e 6 sconfitte, di cui 3 nelle ultime 3 gare disputate. 
 
L'ultimo gol ufficiale segnato in trasferte europee dallo Zenit risale al 19 ottobre 2011 quando, in Champions League, impattò 2-2 in casa dello Shakhtar Donetsk. L'autore del secondo gol russo fu Fayzulin al 60': da allora si contano i restanti 30' di quel match, più le intere successive 4 partite di Champions League in casa di Porto (0-0) e Benfica (0-2) nell'edizione 2011/12, Malaga ed Anderlecht (k.o., rispettivamente per 0-3 e 0-1) nell'edizione 2012/13, per un totale di 390' di digiuno fuori casa. 
 
Tony Chapron francese, classe 1972, è internazionale dal 2007. Chapron dirige per la prima volta in gare ufficiali sia il Milan, sia lo Zenit San Pietroburgo.
 
Ecco le probabili formazioni:
Milan (4-3-3): Amelia; Zapata, Yepes, Acerbi, De Sciglio; Flamini, Ambrosini, Nocerino; Boateng, Bojan, Emanuelson. All.: Allegri
Zenit (4-3-3): Malafeev; Anyukov, Hubocan, Lombaerts, Criscito; Fayzulin, Shirokov, Witsel; Bystrov, Kerzhakov, Hulk. All.: Spalletti
Arbitro: Tony Chapron (FRA)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan-Zenit, probabili formazioni: Allegri cerca la vittoria

MilanoToday è in caricamento