rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

SuperMancio e l'Armani espugna Terano

Gli uomini di Bucchi trascinati dai 27 punti dell'ala ex Fortitudo Bologna hanno la meglio, all'overtime, su una coriacea BancaTercas Teramo a cui non sono bastati i 23 punti dell'ex Mike Hall

C'è voluto un supplementare all'Armani Jeans per avere la meglio sulla gagliarda Banca Tercas per 89-83. Al PalaScapriano, Milano lancia il primo segnale alla Montepaschi Siena (impegnata oggi a Cremona), ma Teramo è stato avversario più che ostico. La gara è stata tirata fino all'ultimo minuto del supplementare e giocata sempre sul filo del rasoio con padroni di casa e i meneghini mai capaci di piazzare il break decisivo. Prima è  Teramo, con Zoroski immarcabile da 3 e con la verve di Polonara, riesce ad andare avanti sul 18-11 poi però Milano rientra e il primo quarto si chiude sul punteggio di 22-21. Nel secondo quarto la musica non cambia. Pecherov, va valere la sua fisicità contro il giovane teramano e il primo tempo si chiude con Milano avanti per 39-38, nonostante un dominio netto in zona pitturata.

Milano nella ripresa entra in campo con una maggiore intensità e presenza fisica e scava un nuovo allungo portandosi a +5, sul 48 a 43.  Mancinelli con 7 punti consecutivi, è il leader  della squadra di Bucchi e al 27' Milano viaggia sul 55-49. La squadra di coach Capobianco però non ci sta e trascinata dall'ex Hall si rifà sotto. Diener suda per due e Terano dalla lunga distanza colpisce con quattro triple consecutive, due di Boscagin e una a testa di Diener e Zoroski. Padroni di casa in partita a +2 sul 59 -57. Nel quarto e decisivo parziale gli abruzzesi aumentano ancora il vantaggio sul 72-66 e poi sul 75-68. La partita sembra poter prendere la via della squadra di casa ma è il solito Mancio con 5 punti a 2’08" dalla sirena finale a riportare sotto i suoi. Teramo, sospinta da un grande pubblico soffre, ma nonostante il quinto fallo di Fletcher e un libero sbagliato da Hall porta l'AJ al supplementare. Al 40', infatti, è ancora parità 78-78. Nell'over time la maggior esperienza degli ospiti ha la meglio. Jaaber, fino a lì poco produttivo, recupera 3 palloni d'oro. Mancinelli segna 6 dei suoi 27 punti finali. Teramo, tosta ma esausta, alza bandiera bianca e Milano chiude sul +6 per 89-83. Per la Banca Tercas una buona prova con 56.7% da tre (17/29) ma non è bastato.

Nel prossimo turno la squadra milanese esordirà dinanzi ai propri tifosi contro la Benetton Treviso. Per la Banca Tercas Teramo trasferta in casa dell'Angelico Biella.

Teramo: Hall 23, Zoroski 15, Diener 12


Milano: Mancinelli 27, Rocca 14, Hawkins 14


TOP

STEFANO MANCINELLI 7: Il Mancio parte in sordina ma poi si comporta da vero leader. Mette spesso in difficoltà il suo ex compagno Mike Hall e in attacco è una macchina: 50% da due e 75% da tre per 27 punti complessivi in 33 minuti, conditi da 6 rimablzi. Non male per essere la prima uscita stagionale

FLOP

IBRAHIM JAABER 5: L'americano ex Virtus Roma è timido per lunga parte del match e prende solo 3 tiri complessivi. Non ha ancora raggiunto la forma migliore, ma nel supplementare riesce quanto meno a fare vedere tutta la velocità delle sue mani nel recuperare palloni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SuperMancio e l'Armani espugna Terano

MilanoToday è in caricamento