Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport

Olimpia, buona anche la seconda: Scavolini battuta 84-68

Milano sfrutta al meglio il fattore campo e centra il successo anche in gara 2 di semifinale scudetto, piegando Pesaro per 84-68 al termine di una partita giocata punto a punto (13/a vittoria consecutiva, quinta nei playoff)

Ancora un successo per l'Armani

Milano sfrutta al meglio il fattore campo e centra il successo anche in gara 2 di semifinale scudetto, piegando Pesaro per 84-68 al termine di una partita giocata punto a punto (13/a vittoria consecutiva, quinta nei playoff). L'Olimpia parte poco aggressiva: Cook ha la mano calda dall'arco (3/4 da 3), meno nel trattar la palla.

Come lui Bourousis, che legge male i raddoppi in post di Pesaro, con scarichi che finiscono direttamente fuori dal campo. L'EA7 perde 13 palloni nei primi 20' ma non fanno meglio i marchigiani, che partecipano al festival delle perse gettandone alle ortiche altre 14. La Scavolini tira male ma resta a contatto grazie ai rimbalzi offensivi e alla ritrovata vena offensiva di Jones, ricucendo il distacco dal meno otto al meno uno. Scariolo dà il via alle consuete rotazioni, la panchina di Milano però non è un fattore.

Melli dà qualcosa mentre Gentile sembra proprio non riuscire a entrare in questa serie (2 punti e solo 8 minuti di impiego). In compenso nelle file avversarie Hackett riprende da dove aveva lasciato in gara 1, segnando. Prima mette 10 punti di fila (saranno 20 a fine partita, miglior realizzatore), poi si trasforma anche in uomo assist, quando Hickman è costretto in panchina dal terzo, prematuro fallo. L'Olimpia prova a tornare vicina al canestro.

La palla arriva dentro con continuità, ma Bourousis non riesce a risolvere il rebus della difesa avversaria: non segna in attacco e si spegne in difesa, concedendo giocate in vernice alla Scavolini. Aumentano i contatti e la partita si accende, così come le mani dei tiratori. Le squadre si sfidano dalla distanza fino a quando un'altra schiacciata a due mani di Hairston non spacca in due la partita come in gara 1. I blocchi e le entrate di Rocca aprono l'area e l'Olimpia scappa fino al più 11. Milano chiude il terzo quarto 29 a 18: da lì non si guarda più indietro. Rientra in partita anche Bourousis, che nel solo ultimo quarto segna 10 dei suoi 18 punti. Gara 3 si giocherà a Pesaro sabato 2 giugno alle ore 20.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpia, buona anche la seconda: Scavolini battuta 84-68

MilanoToday è in caricamento