Sabato, 12 Giugno 2021
Sport

E’ morto Ernesto Bronzetti, il re del calciomercato che fece grande il Milan

L'agente Fifa è morto all'età di sessantanove anni, che avrebbe compiuto il 13 febbraio, per un male incurabile. Il cordoglio del Milan, che proprio insieme a lui era diventato grande

Bronzetti con Galliani e il fratello di Ronaldinho - Foto da Gazzetta.it

Se n’è andato martedì mattina. Poche ore dopo la chiusura del calciomercato. Come se avesse voluto assistere a quello spettacolo di cui per anni era stato protagonista indiscusso. Come se, per l’ultima volta, avesse voluto salutare a modo suo il mondo del calcio, che ora lo piange senza distinzioni di colore né di nazionalità. 

E’ morto all’età di sessantanove anni, che avrebbe compiuto il prossimo 13 febbraio, Ernesto Bronzetti, agente Fifa e vero e proprio deus ex machina delle più grandi trattative di calciomercato tra l’Italia e la Spagna. 

Agente Fifa e procuratore, Bronzetti era stato per anni consulente di mercato del Milan, intrecciando le sue fortune a quelle dell’amico personale Adriano Galliani e a quelle del Diavolo, che lui stesso contribuì a far diventare grande, curando in prima persona - tra le tante - le trattative per Robinho, Kakà, Ronaldinho e Beckham. 

“Tutta la famiglia rossonera, commossa e addolorata, si stringe attorno alla famiglia di Ernesto Bronzetti colpita dalla sua scomparsa - l’ultimo saluto della società di via Aldo Rossi -. Il cordoglio del Milan per Ernesto, apprezzato consulente rossonero per tanti anni, è intenso e sentito".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E’ morto Ernesto Bronzetti, il re del calciomercato che fece grande il Milan

MilanoToday è in caricamento