Sport

Morto Ray Wilkins, giocò nel Milan negli anni '80. Fu "bandiera" del Chelsea

Fatale un infarto della settimana scorsa. Il campione non ce l'ha fatta

Ray Wilkins con la maglia del Milan (Wikipedia)

E' morto a 61 anni l'ex calciatore Ray Wilkins, centrocampista del Milan negli anni '80 dove giocò per tre stagioni insieme al connazionale Mark Hateley. Ha avuto un arresto cardiaco a fine marzo mentre si trovava nella sua abitazione ed è stato ricoverato al Saint George's Hospital di Londra. Ma non ce l'ha fatta. Il decesso è avvenuto il 4 aprile.

Calcisticamente esordì nel Chelsea a 17 anni diventandone capitano nel 1975, a 19 anni. Nel 1979 fu acquistato dal Manchester United: aveva già esordito nella Nazionale inglese, con cui disputò gli Europei del 1980 e i Mondiali del 1982. Dal 1984 al 1987 giocò nel Milan insieme al compagno di Nazionale Mark Hateley. In quel periodo disputò i Mondiali nel 1986 dove fu espulso per l'unica volta in carriera. In rossonero disputò 105 partite segnando tre gol, due in campionato e uno in Coppa Italia.

Il Milan lo ha salutato su Twitter con una foto dell'epoca rossonera. "Ciao Ray, ci mancherai: questa sera lotteremo su ogni pallone come avresti fatto tu! Rip, Ray Wilkins". Il riferimento è al derby Milan-Inter, in programma alle 18.30 del 4 aprile al Meazza.

Con la Nazionale inglese disputò in tutto 84 partite di cui 10 con la fascia di capitano. Dopo il Milan continuò la carriera al Paris Saint-Germain in Francia ma solo per quattro mesi, poi venne acquisito dai Rangers Glasgow con i quali vinse due titoli scozzesi e una Coppa di Lega. Terminò la carriera ai massimi livelli nella squadra londinese del Queens Park Rangers, poi fu ingaggiato da club inglesi di serie minori. 

Disputò anche la gara tra Italia e Selezione Europea del 25 febbraio 1981 per raccogliere fondi per le vittime del terremoto dell'Irpinia.

Lunga la sua carriera anche in panchina, come vice di diversi allenatori nel campionato inglese. Fu vice, tra gli altri, di Gianluca Vialli (Chelsea e Watford), Scolari (Chelsea) e Ancelotti (Chelsea). Nel 2014-2015 guidò la Nazionale della Giordania e poi fece ritorno in Inghilterra sulla panchina dell'Aston Villa come vice di Tim Sherwood. 

Il Chelsea, il club in cui Wilkins esordì da calciatore per poi guidarlo per tanti anni come vice allenatore e, in due occasioni, allenatore ad interim, gli ha dedicato un commosso messaggio su Twitter: "Tutti noi del Chelsea Footbal Club siamo devastati nell'apprendere il decesso del nostro ex calciatore, capitano e vice allenatore Ray Wilkins. Riposa in pace, Ray, ci mancherai terribilmente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto Ray Wilkins, giocò nel Milan negli anni '80. Fu "bandiera" del Chelsea

MilanoToday è in caricamento