Sport

L'Inter vince la lotteria dei rigori e va in semifinale di Coppa Italia

Gara intensa al San Paolo giocata meglio dal Napoli che per buona parte del match mette sotto l'Inter. In semifinale i nerazzurri affronteranno la vincente di Juventus e Roma. Decisivo l'errore di Lavezzi

Circa 65mila persone per quella che più che una gara di Coppa Italia sembra un match da Champions Legue. La partita è bella fin da subito. Al 12' Lavezzi approfitta di un errore di Maicon serve Dossena che mette in mezzo per Cavani che insacca, ma l'arbitro annulla per un dubbio  fuorigioco dell'attaccante uruguaiano. Stankovic ci prova al 17' con un destro al volo dal lato corto dell'area, ma la palla finisce larga. Il Napoli prova a prendere in mano il pallino del gioco anche perchè l'Inter fa fatica a creare gioco visto. I nerazzurri però col passare dei minuti trovano il bandolo della matassa. Al 40' la più grande occasione per l'inter: Thiago Motta trova Maicon che riesce a crossare in mezzo per Cambiasso; El Chuchu colpisce al volo a botta sicura ma De Sanctis compie un vero miracolo spedendo la palla sulla traversa. Si va al riposo sullo 0 a 0 ma il match è vivo.

Nella ripresa il ritmo rimane alto. Il Napoli ci prova, ma i campioni in carica della Coppa Italia dell'Inter si difendono bene. Iniziano i cambi: fuori Stankovic, dentro Mariga. Nel Napoli Zuniga per Dossena. Al 27' episodio da moviola: Maggio ruba il tempo a tutti, Cordoba lo stende ma per l'arbitro è tutto regolare. Mazzari protesta e chiede il cartellino rosso per il colombiano. I partenopei ci credono di più. Cross in mezzo, arriva prima di tutti Cannavaro che invece di tirare smorza di petto in mezzo: nessun problema per Castellazzi. Pochi minuti dopo il Napoli ci prova ancora per vie aeree ma il colpo di testa di Cavani è centrale. Il ritmo rimane alto, le due squadre iniziano a sembrare stanche e si vede qualche errore di troppo. Cordoba, dopo un colpo alla spalla, è costretto ad abbandonare il terreno di gioco: Leonardo dal mazzo pesca Lucio. A sette dalla fine succede di tutto. Lavezzi porta a spasso mezza difese dell'Inter, mette in mezzo dove arriva Hamsik che fa fuori Chivu e tira ma Castellazzi respinge; sulla ribattuta ancora lo slovacco ci prova ma Ranocchia sulla linea salva tutto. Inter alle corde. Al 43' continua il monologo del Napoli con Pazienza che da calcio d'angolo sfiora il palo. L'Inter sembra incapace di reagire e aspetta solo i supplementari. L'arbitro Valeri, dopo tre minuti di recupero, fischia la fine: over time.

Anche nei supplementari l'aggressività del Napoli è impressionante. Al 9' minuto, Lavezi a tu per tu con Castellazzi sbaglia clamorosamente calciando addosso al portiere. E' un monologo azzurro, ma il Napoli ancora non trova la chiave giusta. Si va così al secondo tempo supplementare. Al 8' si rivede l'Inter con Eto'o che fa la sponda per Pandev ma la mira del macedone è sballata. La pressione del Napoli riprende e al 18' Cavani di testa ci prova ancora, ma senza fortuna. Si va ai rigori.
 

Dal dischetto segnano tutti tranne Lavezzi che regala così il passaggio del turno, forse immeritato, all'Inter. Destino beffardo per il Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Inter vince la lotteria dei rigori e va in semifinale di Coppa Italia

MilanoToday è in caricamento