La riqualificazione del Centro Giuriati: apertura nel 2021 e tariffe agevolate

I lavori, condotti dal Politecnico, termineranno a fine 2020

I lavori per la riqualificazione del centro sportivo Giuriati, a Città Studi, ribattezzato il "nuovo Giuriati", saranno completati entro la fine del 2020, con un investimento di 6,5 milioni di euro da parte del Politecnico di Milano. È quanto emerso venerdì 6 novembre nel corso della commissione consiliare Sport convocata in videoconferenza.

L'impianto è stato dato in concessione dal Comune al Politecnico dal 2008 e, nel 2019, sono partiti i lavori che hanno portato alla costruzione di due nuovi edifici, aperti non solo agli studenti e dipendenti del Politecnico ma anche dell'intera cittadinanza con tariffe agevolate. Si tratta di un centro fitness con spogliatoi e di un campo coperto per basket e pallavolo.

«Secondo il cronoprogramma, il primo febbraio 2021 apriremo il centro, mentre i corsi potranno partire dal primo marzo», ha spiegato Francesco Calvetti, delegato alle attività sportive del Politecnico: «Il campo centrale, celebre per il rugby, è stato rifatto in erba naturale. Sono stati rifatti anche i servizi, la pista di atletica e il percorso campestre che è stato dotato di illuminazione. Fanno parte dell'impianto anche nuovi campi da padel, da calcio a 5 e una parete da arrampicata. Inoltre abbiamo predisposto diverse aree verdi dove nuove piante sono state messe a dimora».

«Il Politecnico si è reso conto che dotarsi di un impianto come il Giuriati è un valore importante per gli studenti e ha portato avanti un qualcosa in più di una riqualificazione: ha realizzato un vero e proprio impianto polifunzionale. Questo è un nuovo modo in cui le università si pongono nei confronti degli studenti e della cittadinanza», ha evidenziato l’assessora allo Sport Roberta Guaineri. Il tariffario sarà agevolato anzitutto per gli studenti universitari, per i residenti nel Municipio 3 e per gli atleti disabili; poi si valuterà se estendere la platea.

Il Giuriati, "casa" del rugby

Costruito nel 1929, lo stadio Giuriati (intitolato a un giovane calciatore morto a vent'anni nella prima guerra mondiale) divenne la "casa" del rugby milanese e dell'atletica. La squadra dell'Amatori Milano, tuttora la più titolata d'Italia con 18 scudetti anche se ormai non esiste più, ne fece la sua sede e dunque il Giuriati divenne il palcoscenico di grandi vittorie ambrosiane in questo sport. E' di proprietà comunale e gestito attualmente dal Politecnico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento