Sport

Inter, nel 2017 il nuovo stadio: erba sintetica, negozi e "ipertecnologia"

Sarà sul modello dell'Allianz Arena: un concentrato di tecnologia. Potrebbe sorgere o a Rozzano o a Pioltello. Costo: 250 milioni di euro. Moratti e Fassone ci lavorano da tempo

L'Allianz Arena del Bayer Monaco: diventerà il "modello" per l'Inter

Sui blog e sui siti specializzati se ne parla sempre più insistentemente da mesi: l'Inter si farà presto il proprio stadio. Qualcosa si sta muovendo, sul serio. E quel qualcosa che si sta muovendo potrebbe vedere la luce in quattro anni. 

Il presidente nerazzurro Massimo Moratti ha confermato alla stampa della presenza di un "progetto interessante". Uno stadio "ipermoderno", sulla scia di Allianz Arena (Monaco), Emirates Stadium (Londra), Juventus Stadium (Torino). Un impianto, quindi, relativamente piccolo - al massimo 40, 50mila posti -, con una carica virale di marketing - museo, negozi, memorabilia - e una forte spinta tecnologica: erba sintetica e copertura anti pioggia. 

Potrebbe nascere nell'hinterland. Il Corriere parla di Gratosoglio, Rozzano o Pioltello. Zone che guadagnerebbero tantissimo anche in indotto. I costi vanno dai 200 ai 250 milioni di euro; si sta preparando il team che si avvierà agli studi preliminari. Il taglio del nastro non ci sarà, in ogni modo, prima del 2016, 2017. 

Si cercano i partner commerciali. Uno sarebber stato individuato: è cinese, è il colosso China Railway Construction Corporation e, "fisicamente", darebbe vita allo stadio. L'altro, invece, ci metterà nome e faccia: come la compagnia aerea per l'Arsenal a Londra e come l'Allianz in Germania. 

Moratti, in stretta simbiosi con il nuovo dg nerazzurro Marco Fassone, si sta muovendo con rapidità. Lo stadio "di proprietà" nerazzurro potrebbbe avere presto vita. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter, nel 2017 il nuovo stadio: erba sintetica, negozi e "ipertecnologia"

MilanoToday è in caricamento