rotate-mobile
Sport

Olimpia Milano sfortunata: un solo punto gli nega il sogno della rimonta

E' finita 73 a 72 gara 3 della finale dei play off. Finalmente una partita vera al Mediolanum Forum, contro la corrazzata di Siena l'Armani ha tirato fuori il carattere ma è stata sfortunata

Un solo e fatale punto nega l’impresa all’Armani Jeans: terza partita e terza sconfitta nella serie scudetto contro Siena. Gli uomini di coach Bucchi cedono 72 a 73 contro la corazzata Montepaschi e, adesso, i sogni di rimonta sono ridotti al lumicino. Ma questa volta si è trattata di una partita vera, si è assistito a una squadra trascinata dal pubblico di casa che ha davvero sognato la vittoria. Poi, però, l’esperienza e la classe della squadra di Pianigiani ha avuto la meglio e nei decisivi minuti finali Siena ha ipotecato lo Scudetto. Martedì ci sarà il primo match point ma l’Armani proverà ad allungare la serie dopo gli ottimi segnali di questo match.

Si gioca nella bolgia del Mediolanum Forum e, per l’occasione, a tifare ci sono il patron Giorgio Armani e il grande ex Danilo Gallinari. Hawkins trascina i suoi nel primo quarto con otto punti e un assist al bacio per Marconato ma Siena risponde colpo su colpo. Gli ospiti piazzano sul finire del primo quarto un contro-parziale di 9-0 grazie soprattutto a Finley: dopo dieci minuti di gioco la Mens Sana comanda 26 a 20. Entra allora Vitali per ravvivare il gioco dell’Olimpia ma sono soprattutto Sangaré e Katelynas che permettono il salto di qualità e il sorpasso. La rimonta comincia 6' dall'intervallo e si arriva al più 9 (43-34) a un minuto dalla sirena. Finley da tre punti accorcia ma la frazione si chiude 45-39 per i milanesi.

A inizio ripresa, l’Armani Jeans respinge il primo tentativo di rimonta senese mantenendo un buon margine di vantaggio; quando però viene fischiato il quarto fallo in attacco a Joey Beard, autore fino ad allora di un’ottima gara, il gioco dei padroni di casa inizia a scricchiolare. Per i bianco verdi, Finley realizza sette punti nel parziale 8-0 che dopo tre periodi rilancia Siena avanti 58-57.  L’ultimo periodo si gioca sul filo dell’equilibrio e le due squadre non si risparmiano. Si arriva cosi' ad un finale in volata (68-68 al 37'), con Hawkins che regala il nuovo vantaggio ai padroni di casa ma Stonerook ribalta il punteggio con una tripla a 1' dalla fine. La palla del match per Milano è per il solito Hawkins però si fa stoppare da Lavrinovic. Siena vince di un punto ma Milano si avvicina per la prima volta agli extraterrestri grazie a una gara tutto orgoglio e aggressività. Potrebbe non bastare, già martedì Siena può chiudere i conti.

AJ MILANO - MONTEPASCHI SIENA 72-73 (20-26, 45-39, 57-58)

Armani Jeans: Hall 15, Mordente, Vitali, Thomas 5, Rocca ne, Price, Hawkins 23, Katelynas 7, Marconato 2, Beard 12, Sangarè 8, Taylor ne. All.: Bucchi.
Montepaschi: Domercant 6, McIntyre 11, Finley 18, Eze 5, Carraretto 2, Sato 5, Lavrinovic 6, Kaukenas 11, Ress, Centanni ne, Lechthaler ne, Stonerook 9. All.: Pianigiani.
Arbitri: Lamonica, Taurino, Giansanti.
Note - Tiri liberi: Armani Jeans 15/19, Montepaschi 15/21.
Tiri da tre: Armani Jeans 5/23, Montepaschi 10/25. Rimbalzi: Armani Jeans 41, Montepaschi 29. Usciti per cinque falli: Beard al 37'27". Spettatori: 10.500 per un incasso di 126.935 euro.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpia Milano sfortunata: un solo punto gli nega il sogno della rimonta

MilanoToday è in caricamento