menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il render del nuovo Palalido

Il render del nuovo Palalido

Nuovo Palalido, perplessità sull'assenza di parcheggi nel progetto

I posti auto (tranne quelli per disabili) erano stati cancellati dopo le proteste del quartiere: avrebbero sacrificato 40 platani. Ma a Palazzo Marino molti li vorrebbero di nuovo

Concerti da novembre 2014, poi pallacanestro ma anche altri sport: pallavolo, per esempio. Il nuovo Palalido, i cui cantieri si avvieranno a dicembre, sarà multifunzionale. E il 5 dicembre un incontro tra Pierfrancesco Barletta (presidente di Milanosport) e Livio Proli (presidente della squadra di basket) porrà le basi per il nuovo contratto di gestione, di cui un punto "caldo" è il nome dell'impianto, che si sarebbe dovuto chiamare Pala AJ: non è una novità che l'assessore allo sport Chiara Bisconti abbia espresso perplessità. Probabilmente il comune intende giocare al rialzo e non accontentarsi dei 200 mila euro promessi dalla Armani Jeans in cambio del nome sul palazzetto.

Ma intanto si discute anche dei parcheggi interni. Giovedì in commissione sport il tema è stato molto dibattuto. Inizialmente erano previsti 131 posti auto interni, ora ne restano 27 destinati ai disabili. I posti auto erano stati tolti dal progetto dopo le proteste dei residenti, perché la loro realizzazione avrebbe rischiato di sacrificare quaranta platani. Era inoltre previsto un "parcheggio vip", che sarebbe stato però costruito dove ora ci sono spogliatoi, tribuna e terrazza della piscina del Lido, una delle più grandi e importanti di tutta la città.

I consiglieri comunali (anche di maggioranza) hanno però espresso forti perplessità. Andrea Fanzago (Pd) ha posto l'accento sulla necessità che il personale, i lavoratori e gli addetti alla sicurezza o al soccorso possano disporre di parcheggi. E Basilio Rizzo (Rifondazione) ha sottolineato che deve essere presente un parcheggio per le squadre o i gruppi musicali. Tra l'altro occorre ricordare che, soprattutto quando si organizza un evento "una tantum" come un concerto, c'è la necessità di trasportare grandi quantità di materiale (palchi, strutture, impianti luminosi e sonori) e quindi occorre parcheggiare lunghi tir nelle immediate vicinanze della struttura.

La presidente Anna De Censi (Pd) ha ricordato l'intenzione di rendere il Palalido "car free", cioè un luogo in cui recarsi senz'auto, ma evidentemente di parcheggi se ne riparlerà. Assicurato invece il rispetto del piano di zonizzazione acustica: in parole povere, il Palalido non creerà problemi di inquinamento acustico al quartiere.

Il nuovo Palalido avrà 5.347 posti a sedere e un rettangolo di gioco più grande: 26,9 metri per 41, contro i precedenti 20 per 40.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento