menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milan, tycoon di Singapore offre 500mln per il 51%. Fininvest smentisce

Si ricorda anche che Silvio Berlusconi non intende cedere la maggioranza delle azioni e per questo un mese fa venne rifiutata l'offerta di Lim, disposto a versare 300 milioni di euro per il 51% del club rossonero

Un pretendente da Singapore, Peter Lim, pronto a rilanciare, e una nuova pista che porta a un milionario cinese: la vicenda Milan può segnare un nuovo capitolo, con i rumors che arrivano da Oriente. "Offerta da 500 milioni", titola in prima pagina oggi la Gazzetta dello sport, secondo cui l'imprenditore di Singapore Lim sarebbe pronto a rilanciare per l'acquisizione del club rossonero. 

La ricerca di nuovi partner da parte della famiglia Berlusconi non è una novità, e Barbara nelle settimane scorse aveva smentito all'Ansa un'offerta di 300 milioni di Lim, precisando che in ogni caso si sarebbe trattato solo "del 30 per cento del valore del club". Secondo Gazzetta, ora ci sarebbe un rilancio da Singapore, ma il tutto sarebbe ancora nelle fasi preliminari; nel frattempo, emergerebbe anche l'interesse del cinese Zong Quinghou.

Il gruppo Fininvest ha però ribadito oggi che non c'è alcuna ipotesi di cedere il controllo del Milan. "In merito a indiscrezioni riportate dalla stampa - si legge in una nota diffusa stamane -, la Fininvest smentisce nuovamente ogni ipotesi di cessione del controllo del Milan".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento