rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Sport

Plusvalenze Inter, nessun illecito: la procura chiede l'archiviazione

La richiesta sarà vagliata dal gip

Nessuna irregolarità da parte dell'Inter e dei suoi vertici sulle plusvalenze legate alle cessioni di alcuni giocatori. Per questo motivo i pm Giovanna Cavalleri e Giovanni Polizzi, con l'aggiunto Maurizio Romanelli, hanno chiesto l'archiviazione delle indagini, la cui ipotesi di partenza si fondava sulla possibilità che la società nerazzurra avesse valutato in eccesso un gruppo di giocatori del proprio 'vivaio' giovanile.

I bilanci interessati dalle verifiche della guardia di finanza sono quelli relativi alle stagioni 2017/2018 e 2018/2019. La richiesta di archiviazione è stata presentata al gip che deciderà in merito. L'acquisizione dei documenti relativi alle cessioni di giocatori risale al mese di dicembre 2021, con l'ipotesi di reato di false comunicazioni sociali, mentre non vi erano iscritti nel registro degli indagati.

Tra le cessioni, quelle di Ionut Radu, Davide Bettella, Federico Valietti e Marco Carraro, con 25 milioni di euro in plusvalenze, e, l'anno successivo, quelle di Andrea Pinamonti e Zinho Vanheusden, con 28 milioni di euro in plusvalenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Plusvalenze Inter, nessun illecito: la procura chiede l'archiviazione

MilanoToday è in caricamento