"Bosco orizzontale": il progetto del nuovo San Siro firmato Boeri e scartato da Milan e Inter

Una enorme foresta immersa in un parco: ecco il progetto che non verrà mai presentato

Il "Bosco Orizzontale", foto da Dagospia

Non è ancora chiaro quale sarà il futuro di San Siro. Ma una cosa è certa: non sarà un "Bosco orizzontale". Era proprio uno stadio-bosco quello ideato da Stefano Boeri, Fabio Novembre e Marco Balich e "eliminato" perché non avrebbe rispettato alcune delle prescrizioni contenute nel masterplan. Le immagini sono state pubblicate su Dagospia.

Nuovo stadio, il promoter avverte: "Prezzi alle stelle per i biglietti dei concerti"

Il bosco orizzontale: come non sarà il Meazza

Il progetto firmato dal "papà" del Bosco Verticale era praticamente un'enorme foresta: una gigantesca arena verde immersa in un parco ancora più grande.

Lo stadio di Boeri sarebbe stato coperto da alberi e con una pista di atletica sul tetto, impianto aperto al pubblico e collegato con i percorsi ciclabili dell'esterno. Non solo: il Meazza e i suoi calciatori eroi sarebbero stati ricordati con una installazione circondata anch'essa da alberi.

san siro boeri il progetto-2

Il progetto del Bosco Orizzontale di Boeri, foto di Dagospia

Il centro commerciale sarebbe stato costruito a due passi dallo stadio, così anche la torre (anch'essa ricoperta da arbusti e verde) che avrebbe ospitato i musei delle due squadre e la hall of fame.

Invece il progetto del "Bosco orizzontale" è rimasto nei cassetti delle due squadre e non sarà mai presentato alla cittadinanza: Milan e Inter stanno promuovendo i disegni dello studio americano Popolous e di Cmr.

San Siro: il futuro dello stadio

Il futuro dello stadio di Milano non è ancora chiaro, ma i due club non hanno dubbi: va abbattuto. "Amiamo tanto lo stadio San Siro, ma ormai ha fatto il suo tempo. Il Meazza così com'è, non è più lo stadio per due squadre che hanno l'ambizione di giocare come primi attori nel calcio europeo e mondiale", ha dichiarato il presidente del Milan Paolo Scaroni.

L'ultima parola, tuttavia, spetta al comune di Milano che entro il 10 ottobre deve esprimersi sull'interesse pubblico dell'opera.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Omicidio a Cernusco, uomo ucciso nei box del condominio: freddato in auto a colpi di pistola

Torna su
MilanoToday è in caricamento