rotate-mobile
Sport

Champions League, Psv-Milan: probabili formazioni. C'è Balo

Allegri ha già effettuato le proprie scelte per la formazione. Qualche dubbio riguarda il terzo d'attacco da affiancare alla coppia Balotelli-El Sharaawy

È pronto a tornare in campo dopo il piccolo infortunio che l'ha tenuto fuori da Italia-Argentina. Mario Balotelli è la certezza più grande del Milan alla vigilia del debutto in Champions League, nel preliminare contro il Psv, martedì sera. A lui Massimiliano Allegri affida l'attacco ed è lui l'uomo di punta sulle lavagne dei bookmaker. 

POCHI DUBBI - Qualche dubbio riguarda il terzo d'attacco da affiancare alla coppia Balotelli-El Sharaawy: il ballottaggio è tra Boateng e Niang. A centrocampo De Jong è pronto al rientro ufficiale dopo il lungo infortunio: il Milan lo considera un nuovo acquisto e si aspetta molto dall'olandese. In difesa Zapata favorito su Silvestre per far coppia con Mexes. 

I GIOVANI DEL PSV - Gli avversari restano temibili. Attenzione a Matavz, vecchio obiettivo di Napoli e Lazio. L'età media del Psv è molto bassa: tra i talenti spicca Maher, mezz'ala sinistra classe 1993. Oltre all'inevitabile mancanza di esperienza tra i punti deboli dei biancorossi c'è la difesa con i non sempre impeccabili Bruma e Rekik.

CURIOSITA' - Quarta volta per il Milan in casa del Psv Eindhoven: i 3 precedenti sono tutti riferiti alla massima competizione continentale. Nel 1992/93, nella fase a gironi di semifinali, vittoria rossonera per 2-1, nel 2004/05 successo dei padroni di casa per 3-1 in semifinale (con doppietta dell'attuale allenatore del Psv, Cocu) ed infine nel 2005/06, ancora successo olandese, per 1-0, nella fase a gironi. In due di queste tre occasioni, poi, il Milan è arrivato in finale, perdendola, nel 1992/93 dall'Olympique Marsiglia e nel 2004/05 nella rocambolesca gara contro il Liverpool. 

TRASFERTA TULIPANA - Il Psv ospita un club italiano nelle eurocoppe per la 12/a volta ed ha un bilancio - a proprio favore - di 7 successi, 1 pareggio e 3 sconfitte. In Olanda il Milan si reca per la 12/a volta per le coppe e finora lo score è di 4 successi rossoneri, 2 pareggi e 5 affermazioni dei team olandesi. Un club italiano non vince nelle eurocoppe in Olanda dal 18 febbraio 2010, quando la Juventus si impose 2-1 ad Amsterdam sull'Ajax, in Europa League; poi 6 confronti con 2 successi dei club di casa e 4 pareggi, ma le formazioni olandesi segnano in casa contro le italiane da 10 incontri consecutivi, per un totale di 17 marcature. Ultimo digiuno in Psv Eindhoven-Fiorentina 0-2 di coppa Uefa, in data 10 aprile 2008. In casa il Psv Eindhoven segna, in gare europee, da 12 match consecutivi, per un totale di 34 marcature. L'ultimo digiuno è datato 10 marzo 2011, 0-0 in casa contro i Glasgow Rangers in Europa League.

PRECEDENTI ROSSONERI - Il Milan - nei 3 precedenti in cui ha giocato i preliminari di Champions League - è sempre approdato alla fase a gironi: i rossoneri hanno prevalso nel 2000/01 sulla Dinamo Zagabria (3-1 in casa all'andata, 3-0 nel ritorno in Croazia), nel 2002/03 sullo Slovan Liberec (1-0 in casa all'andata, 1-2 in terra ceca) e nel 2006/07 sulla Stella Rossa Belgrado (1-0 all'andata in casa e 2-1 al ritorno in Serbia), con rossoneri campioni d'Europa negli ultimi due dei tre casi: nel 2003 a Manchester si imposero in finale ai rigori sulla Juventus, nel 2007 sul Liverpool ad Atene per 2-1.

I rossoneri dovranno confermare il loro dato positivo ed invertire la tendenza del calcio italiano, che negli ultimi tre anni ha sistematicamente perso al preliminare la propria rappresentante: la Sampdoria nel 2010/11, l'Udinese nel 2011/12 e l'anno scorso; l'ultima nostra squadra promossa dai preliminari alla fase a gironi di Champions è stata la Fiorentina nel 2009/10. 

L'ARBITRO TURCO - Dirige la gara il turco Cakir, classe 1976, internazionale dal 2006. All'esordio con il Psv ed anche con il Milan, vanta rispettivamente due e sei incroci con club olandesi ed italiani nelle coppe europee. Per i team olandesi 1 vittoria ed 1 sconfitta (Twente-Schalke 04 2-1 nella coppa Uefa 2008/09 e Ajax-Anderlecht 1-3 nell'Europa League 2009/10), per le formazioni italiane 2 vittorie (Sturm Graz-Juventus 1-2 nell'Europa League 2010/11 e Juventus-Chelsea 3-0 nella Champions League 2012/13) e 4 sconfitte (Valencia-Genoa 3-2 nell'Europa League 2009/10, Werder Brema-Inter 3-0 nella Champions 2010/11, Villarreal-Napoli 2-1 nell'Europa League 2010/11 e Marsiglia-Inter 1-0 nella Champions 2011/12).

PSV-2 Milan-23-19

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions League, Psv-Milan: probabili formazioni. C'è Balo

MilanoToday è in caricamento