Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Ecco come l'Inter si prepara alla super sfida Scudetto

E' stata definita 'la partita dell'anno' quella che si giocherà sabato tra Roma-Inter. Sneijder è in dubbio, tornano Stankovic e Milito. Tra Mourinho e Balotelli ancora clima teso: ancora un'esclusione?


E' la Roma vera anti-Inter? Meno di 24 ore e avremo la risposta. In casa nerazzurra si respira un'aria positiva. I segnali incoraggianti non arrivano solo dai tre punti presi contro il derelitto Livorno, ma per aver ritrovato Thiago Motta, Eto'o e Chivu che saranno fondamentali in vista del rush finale per lo Scudetto e per proseguire il cammino in Champion League. In vista del big match di sabato contro la Roma, poi, ritorneranno Stankovic, dalla squalifica, e Milito dal riposo semi-forzato di mercoledì scorso. Ancora in dubbio il recupero di Sneijder. A centrocampo così l'unico dubbio sarà tra Stankovic e Motta.

Le chiavi tattiche – Il mago olandese dell'Inter, com'è già successo in altre occasioni (vedi Chelsea), sarà l'ago della bilancia nerazzurra. Sneijder, che si troverà di fronte De Rossi e Pizarro, agirà tra la linea mediana e quella difensiva della Roma per poi innescare con i tempi giusti Eto'o e Milito (favorito su Pandev). Nel caso in cui l'olandese non dovrebbe farcela, José Mourinho cambierà modulo con Pandev ed Eto'o larghi a sostegno di Milito. Attenzione anche al duello da tra Maicon e Riise, che sono tra i migliori terzini del nostro torneo. Fondamentale sarà la copertura aerea che riuscirà a dare Lucio su Toni. Sarà quasi sicuramente Zanetti ad aiutare Samuel nel contenere Vucinic, vero ispiratore della manovra offensiva giallorossa. Stankovic deve garantire supporto offensivo, mentre Cambiasso sarà come al solito l'uomo ovunque


L'uomo in più Samuel Eto'o sembra essere ritornato il leone indomabile che abbiamo imparato ad apprezzare ai tempi del Barça. Il bomber camerunese corre e lavora per la squadra e cosa fondamentale è spesso decisivo, insomma un vero vincente. Quest'anno per lui appena 10 gol in campionato, ma il leone si è svegliato e Juan e Burdisso dovranno lavorare davvero duro per fermarlo.


L'uomo da temere Daniele De Rossi, ora, è la Roma. Capitan Futuro, come viene chiamato dai suoi tifosi, è uno dei centrocampisti più forti d'Europa e il vero perno della squadra di Ranieri. Dopo l'infortunio di Totti, il centrocampista di Ostia, è diventato il leader giallorosso e contro il Bologna, grazie alle sue iniziative, la Roma è riuscita a strappare i 3 punti. Contro le milanesi spesso si esalta e segna.

Il caso – Chi tormenta la vigilia prima di Roma-Inter è sicuramente Mario Balotelli. Intorno a lui si  è creata una vera e propria soap opera dai risvolti neanche tanto scontati. Aver indossato la maglia del Milan dopo la consegna del Tapiro d'oro di Striscia la Notizia, è stato un clamoroso autogol. Mourinho oggi ha incontrato Super Mario alla Pinetina. E' stato il primo contatto tra i due dopo le quattro mancate convocazioni tra Champions e campionato. Mea culpa di Mario o seduta psicologica di José? Esito negativo comunque dall'incontro dei due. Super Mario non è stato convocato ed ha lasciato la Pinetina in fretta e furia. Per lui si parla addirittura di essere messo fuori rosa per il resto della stagione. Staremo a vedere. Intanto la Curva Nord nerazzurra si esprime sul caso Balotelli e dichiara, con un comunicato ufficiale, come sia “interesse dei media (e forse non solo loro) quello di cercar di condizionare i tifosi interisti e la società Inter facendo dimenticar loro i recenti successi o il clima di stabilità societaria dove finalmente dopo anni tutti paiono remare nella medesima direzione”.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco come l'Inter si prepara alla super sfida Scudetto

MilanoToday è in caricamento