menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rebic nella sede del Milan (foto da Instagram ufficiale A.C. Milan)

Rebic nella sede del Milan (foto da Instagram ufficiale A.C. Milan)

Calciomercato, scambio Milan-Eintracht: arriva Rebic, parte André Silva

La formula è quella del prestito biennale

Non solo Icardi, le ultime ore di calciomercato (che si è ufficialmente concluso lunedì 2 settembre) hanno riservato "sorprese" anche sull'altra sponda del Naviglio. Se infatti l'Inter chiude definitivamente la telenovela che ha visto protagonista il suo attaccante, con il rinnovo annuale e il contestuale trasferimento in prestito al Paris Saint-Germain, il Milan "risponde" con uno scambio per la verità annunciato, quello tra André Silva e Ante Rebic con l'Eintracht Francoforte.

Lo scambio è stato concluso con la formula del prestito biennale. Il croato Rebic viene giudicato un "gran colpo" dai commentatori sportivi per la squadra rossonera guidata da Marco Giampaolo. Classe 1993, non nuovo al campionato italiano (8 presenze con la Fiorentina e 10 col Verona), in tre stagioni a Francoforte ha realizzato 17 reti in 78 partite giocate. E' vice campione del mondo 2018 con la nazionale croata.

Spazio in Germania per André Silva: il portoghese, acquistato dal Milan per 38 milioni di euro nel 2017, dopo una stagione in rossonero è andato in prestito al Siviglia, che ha preferito non riscattarlo. Tornato a Milano, non è rientrato nei progetti di Boban-Maldini e Giampaolo. Ora tenterà di rimettersi in luce a Francoforte.

Sfuma l'affare Taison

Il Milan ha tentato anche un altro colpo in extremis, sfumato per le eccessive richieste della controparte. Il club milanese voleva portare a San Siro il brasiliano Taison Barcellos Freda, meglio noto come Taison, in forze allo Shaktar Donetsk (prossimo avversario dell'Atalanta in Champions League), che nella prima divisione ucraina ha già segnato 2 reti in 4 partite. Ma lo Shaktar ha alzato troppo l'asticella delle richieste, facendo desistere il Milan e anche arrabbiare il giocatore, che si è sfogato con una dichiarazione molto forte («"Grazie" per aver fatto sfumare il mio sogno») nei confronti del club ucraino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento