rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Sport

Vucinic manda ko l'Inter. Benitez: “Dobbiamo essere più cinici”

Il montenegrino decide la sfida dell'Olimpico con un gol di testa al 92'. Primo successo per i giallorossi e primo stop in campionato per Benitez che rimprovera ai suoi poca concretezza offensiva

E' un Rafa Benitez rammaricato e critico, quello che analizza il post Roma - Inter: “Alla fine abbiamo mollato, dovevo essere più  intensi. Il problema non è il gol subito alla fine, può capitare  ma fuori casa con 15 tiri in porta un gol dobbiamo farlo”. Il tecnico iberico ha ragione. Davanti l'Inter è sembrata troppo morbida con il fantasma di Milito lasciato solo in avanti contro il muro eretto da Juan e Burdisso.

Ranieri schiera i suoi con un 4-3-1-2 mascherato: Riise si riprende la fascia sinistra, mentre in mediana Perrotta affianca Pizzarro e De Rossi. A Menéz e Totti il compito di ispirare Borriello. Benitez risponde con una difesa inedita: è infatti Cordoba ad affiancare Lucio. La Roma in avvio prova a rendersi pericolosa, ma è l'Inter a fare la partita. Stankovic nelle prima parte di gara domina in mezzo al campo e si rende pericoloso due volte: prima illumina per Eto'o ma il camerunense si fa murare da Burdisso, poi da fuori area lascia partire un missile che accarezza la traversa. I giallorossi si scuotono ma sparano a salve. Totti si abbassa troppo verso il centrocampo, Menéz pascola nell'out di destra, mentre Borriello fa a sportellate con Lucio e Cordoba senza mai impensierire Julio Cesar.

Nella ripresa il copione non cambia, ma i ritmi del match calano sensibilmente. I padroni di casa provano ad affidarsi all'estro di Menéz che ingaggia un bel duello con Chivu. Gli ospiti, invece, puntano sulle ripartenze e sui tiri da fuori area di Snejider ma la mira dell'olandese è tutt'altro che da Pallone d'oro. La svolta dell'incontro arriva a 15 minuti dalla fine. Ranieri leva Totti, Menéz e Perrota per Vucinic, Julio Baptista e Brighi nel tentativo di rinvigorire il centrocampo. Prima del gol vittoria, però, c'è ancora tempo per un sussulto nerazzurro: Juan buca clamorosamente a 5 minuti dalla fine ma il duo interista Snejider-Eto'o non ne approfitta e grazia Lobont. Gol sbagliato, gol subito. De Rossi, al 90°, lavora un bel pallone a centrocampo e dalla trequarti pennella un assist al bacio per Vucinic che, con un volo degno del miglior Superman, impatta col pallone e trafigge l'incolpevole Julio Cesar: 1-0, Roma in tripudio e Inter ko. Per i nerazzurri arriva la prima sconfitta in campionato, per la Roma la prima vittoria.

La mente del centrocampo nerazzurro, Esteban Cambiasso, commenta il macth ai microfoni di Inter Channel con la solita lucidità: “Abbiamo fatto cose buone altre meno, le occasioni per vincere le abbiamo avute, loro sono stati bravi e magari anche fortunati nel segnare alla fine. Lla stagione è dura, le partite sono tantissime: bisogna credere in questa squadra, lavoriamo ancora e vogliamo vincere”.

TOP

LUCIO 6,5: Il brasiliano è un muro invalicabile per Totti e Borriello. L'ex Bayern si fa vedere anche in fase offensiva ma senza pungere

FLOP

DIEGO MILITO 4,5: El Principe più che un giocatore somiglia a un fantasma. Vaga per il campo, è molle e spesso si estranea dalla manovra

TABELLINO

Roma (4-3-1-2): Lobont 6; Cassetti 6, N. Burdisso 7, Juan 6,5, Riise 6,5; Perrotta 6,5, Pizarro 7, De Rossi 6,5; Menez 7 (42' st Brighi sv); Totti 6 (31' st Vucinic 7), Borriello 5,5 (42' st Baptista sv). A disp.: Doni, Cicinho, G. Burdisso, Adriano. All.: Ranieri

Inter (4-2-3-1): Julio Cesar 5; Maicon 5,5, Lucio 6,5, Cordoba 6, Chivu 5; Stankovic 6,5, Cambiasso 6; Pandev 5 (28' st Coutinho sv), Sneijder 5,5, Eto'o 6,5; Milito 4,5 (21' st Muntari 5,5). A disp.: Castellazzi, Santon, Mariga, Obi, Biabiany. All.: Benitez

Arbitro: Morganti
Marcatori: 47' st Vucinic

Ammoniti: Chivu, Stankovic, Cordoba, Pandev (I), Cassetti, Perrotta, Burdisso, Menez (R)
Espulsi: -

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vucinic manda ko l'Inter. Benitez: “Dobbiamo essere più cinici”

MilanoToday è in caricamento