Sport San Siro / Piazza Axum

Stadio di San Siro, l'accordo tra Milan e Inter davanti al sindaco Sala

Le due società esploreranno la possibilità di ristrutturare il Meazza per renderlo all'avanguardia

E' più roseo il futuro dello stadio di San Siro: Milan e Inter hanno firmato un protocollo d'intesa, giovedì 8 novembre, insieme al sindaco di Milano Beppe Sala. E' stata l'occasione per riaprire un dialogo che, negli ultimi tempi, aveva subìto qualche battuta d'arresto, non ultimo per i cambi di proprietà delle due società calcistiche milanesi che, come si sa, hanno in gestione l'impianto del Meazza, di proprietà del Comune di Milano.

L'obiettivo è di trasformare San Siro in uno stadio all'avanguardia a livello internazionale, per far sì che possa essere maggiormente remunerativo e coinvolga la città ogni giorno della settimana e non solo in occasione delle partite di calcio o di altri eventi. Ancora presto, però, per indicare la strada concreta per realizzare questo obiettivo. Milan e Inter, comunque, hanno già avviato l'analisi di varie alternative ricostituendo un gruppo congiunto di lavoro.

I due club hanno già fissato una data di massima per concludere questa analisi delle alternative: fine 2018. Poi intendono procedere con le attività amministrative e i progetti. Non è ovviamente possibile indicare date di inizio e fine lavori, perché rossoneri e nerazzurri non hanno ancora concluso l'esplorazione delle diverse opzioni per riammodernare San Siro. Molto dipenderà anche dalle risposte del Comune di Milano, che come proprietario del Meazza è parte in causa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio di San Siro, l'accordo tra Milan e Inter davanti al sindaco Sala

MilanoToday è in caricamento