rotate-mobile
Sport

Siena l'invincibile piega l'Armani: in gara 4 finisce 82 a 47

Onore ai più forti, onore agli invincibili: l’Armani Jeans s’inchina definitivamente alla forza impressionante di Siena che vince 82 a 47 gara 4, aggiudicandosi così il terzo Scudetto consecutivo

La Mens Sana entra di diritto nella leggenda vincendo con 35 punti di distacco e con un bilancio mostruoso: 29 vittorie su 30 in regular season, 10 su 10 nei playoff, Supercoppa e Coppa Italia vinte. Dall’altra parte, l’Olimpia non può certamente essere valutata per questa partita ma per una stagione che era partita male e poi si è rivelata fin oltre le aspettative. Non si poteva fare onestamente di più, Siena è un altro livello, forse anche più di uno ma essere arrivati in finale è motivo di grande orgoglio per l’Armani Jeans. E in una delle quattro gare della serie, l’Olimpia se l’è giocata alla pari con i campioni. Gara 3 è stato un tourbillon di emozioni, con i milanesi quasi costantemente in vantaggio ma poi beffati alla fine.

Bisogna ripartire da quello spirito, il 47 a 82 di questo match non può far testo. Certo dimostra lacune caratteriali e tecniche ma gli uomini di Bucchi erano già mentalmente in vacanza. E Montepaschi non ha perdonato trasformando la gara in una mattanza. L’Olimpia deve partire dai tanti aspetti positivi della stagione, continuando un progetto che appare vincente. Progetto che ha riportato ad amare il basket a tanti milanesi e il pubblico del Forum ne è una testimonianza. E allora il complimento e l’auspicio più bello arriva dal numero uno della Mens Sana Ferdinando Minucci che pronostica Milano la più seria e accreditata antagonista nei prossimi anni.

Piero Bucchi si riferisce alla sconfitta in casa in gara3 per spiegare il pesantissimo 82-47 per Siena in gara4 che ha consegnato lo scudetto alla Montepaschi dopo una gara a senso unico. «Il risultato di gara3 purtroppo ci ha tolto le residue energie nervose. Usciamo a testa alta, anche se oggi la partita è stata vinta nettamente da Siena. Parlare del match è inutile, meglio parlare di questa stagione assolutamente gratificante: per essere l'anno zero di questo progetto si è fatto molto, ringrazio di cuore i tifosi. Riportare dodicimila spettatori qui era uno degli obiettivi che ci eravamo prefissi».

Montepaschi Siena-Armani Jeans 82-47 (39-9,50-20,68-35)

Armani Jeans: Hall 8, Mordente 2, Vitali, Thomas 9, Rocca ne, Price e, Hawkins 13, Katelynas 3, Marconato 4, Beard 5, Sangarè, Taylor ne. All.: Bucchi.
Montepaschi: Domercant 9, McIntyre 11, Finley 6, Eze 7, Carraretto 3, Sato 14, Lavrinovic 15, Kaukenas 12, Ress 2, Centanni, Lechthaler, Stonerook 3. All.: Pianigiani.
Arbitri: Cerebuch, Sabetta, Pozzana.
Note - Tiri liberi: Armani Jeans 10/17, Montepaschi 24/32. Tiri da tre: Armani Jeans 3/17, Montepaschi 12/29. Rimbalzi: Armani Jeans 31, Montepaschi 37. Usciti per cinque falli: nessuno. Falli antisportivi a Vitali al 7'16", Beard all'11'10", Hall al 15'38". Fallo tecnico a Bucchi all'8'37". Spettatori: 8.700 per un incasso di euro 107.168.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siena l'invincibile piega l'Armani: in gara 4 finisce 82 a 47

MilanoToday è in caricamento