Sport

Inter: Sneijder, Bessa e Longo dietro Milito per la nuova #Stramala

Rivoluzione in casa Inter: Moratti è stato stregato da Stramaccioni e il tecnico della Primavera ora ha la grande chance. I moduli che userà sono due 4-3-1-2 oppure il suo 4-2-3-1 magari con qualche talentino in prima squadra

Parte la nuova era verde in casa Inter. Vecchio e nuovo, gioventù ed esperienza, talento e concretezza sarà questo il mix del cocktail vincente di Andrea Stramaccioni, nuovo allenatore nerazzurro, che farà di tutto per giocarsi la sua chance nel calcio che conta. Pupillo di Arrigo Sacchi e di Renzo Ulivieri, l'allenatore 36enne propone un gioco offensivo con diversi schemi tattici, senza fossilizzarsi su uno solo. Si adatta ai suoi giocatori e in poco tempo costruisce un’identità di squadra. Il primo obiettivo di Stramaccioni sarà recuperare e poi valorizzare, nuovamente, le qualità tecniche di Wesley Sneijder, cosa che gli allenatori precedenti da Rafa Benitez a Claudio Ranieri, passando per Leonardo e Gian Piero Gasperini non è riuscita. Julio Cesar sarà confermato come portiere titolare; difesa a quattro con Maicon sulla destra, Cristian Chivu sulla sinistra, e Walter Samuel e Lucio come marcatori centrali. Tre mediani come Esteban Cambiasso, Dejan Stankovic e Javier Zanetti. Wes trequartista dietro a Diego Milito e Giampaolo Pazzini, per un 4-3-1-2 concreto ed esperto.

Attenzione però perché, come detto, Stramaccioni è pronto a mettere nel mixer anche 3-4 talenti della Primavera che potrebbero consentigli di adottare il suo tanto amato modulo con tre trequartisti dietro un'unica punta. A tal proposito saranno da tenere sotto la lente di ingrandimento i talentuosi Samuele Longo, in gol nella finale del Next Generation Series, e l'italo-brasiliano Daniel Bessa di cui già se ne parla un gran bene che potrebbero formare il tridente fantasai con Sneijder per amare l'unica bocca da fuoco Diego Milito. La classifica non proprio idilliaca dei nerazzurri, inoltre, potrebbe indurre Stramaccioni a proporre a centrocampo altri due volti nuovi come quelli degli africani Ibrahima M'Baye e Joseph Duncan, senza contare Lorenzo Crisetig che ha già esordito in prima squadra. Gioventù ed esperienza quindi. In attesa del prossimo nuovo tecnico che potrebbe essere chiunque, da Marcelo Bielsa a José Mourinho, i tifosi dell'Inter già sognano tanto che, su Twitter, hanno cambiato l'hashtag #amala in #stramala, proprio in onore del nuovo allenatore romano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter: Sneijder, Bessa e Longo dietro Milito per la nuova #Stramala

MilanoToday è in caricamento