Tennis, per Vilardo successo al fotofinish al primo turno dell'Excel Futures Milano 3

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Il tabellone principale dell'Excel Futures Milano 3 (torneo Itf da 10 mila dollari di montepremi) ha messo in scena i primi match. E lo ha fatto mostrando subito due partite maratona. La prima ha visto protagonisti Francesco Vilardo, testa di serie numero 6 del torneo, e Florian Fallert. L'italiano ha combattuto come un leone e l'ha spuntata al tie-break del terzo set. Ma andiamo con ordine: un break per parte hanno indirizzato i primi due parziali, mentre nel terzo nessuno dei due contendenti è riuscito a imporre uno strappo decisivo, nonostante il break e contro-break a metà set. Poi sul 5 pari, l'azzurro non ha approfittato di tre palle break, anzi, nel game successivo, ha dovuto annullare un match-point.

Al tie-break decisivo, dopo 2 ore e mezza di battaglia, il 26enne di Fuscaldo (Cosenza) ha fatto sua la partita chiudendo al terzo tentativo. Altro incontro di quasi 3 ore ha visto protagonisti lo spilungone tedesco Tobias Simon e la testa di serie numero 8, il croato Veger. Il primo si è imposto per 6-4 al terzo set dopo aver salvato un match-point nel tie-break del secondo parziale.

Altra sorpresa di giornata, l'eliminazione del quarto favorito, il britannico Daniel Cox, complice un blackout totale nel tie-break del primo set. Il polacco Marcin Gawron lo ha dominato con il punteggio di 7 a 0, mentre nella seconda frazione ha ottenuto il break decisivo al settimo gioco. Niente da fare per Enrico Dalla Valle, mai in partita contro il ventenne tedesco Johannes Haerteis. Il mancino di Norimberga ha sconfitto l'azzurrino, proveniente dal tabellone di qualificazione, con un doppio 6-3, non concedendo occasioni di recupero in nessuno dei due parziali. Sorte migliore per il secondo qualificato in gara oggi: lo svizzero Andrew Ruppli ha battuto la wild card Gianluca Di Nicola in tre set, nonostante un passaggio a vuoto che gli è costato la seconda frazione.

Avanti 7-6 5-2, infatti, ha subito il ritorno dell'azzurro che ha infilato un filotto di 5 giochi. Nel set decisivo, però, non c'è stata partita con il rosso-crociato abile a chiudere 6-1. Martedì, dalle ore 11, il programma si fa intenso sui campi in PlayIt dello Sporting Milano 3 con ben 10 match di singolare e quattro di doppio. Occhi puntati sul favorito della vigilia, la wild card Jan Hernych, di scena non prima delle 18 contro il tedesco Haenle. Da seguire anche gli azzurri Alessandro Bega e Filippo Baldi, che apriranno la mattinata, e i derby Borgo-Vitari e Frigerio-Mazzella (ingresso libero per tutta la durata del torneo).

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento