menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Thohir-Moratti tra agosto e settembre il 'sì'. Leonardo è l'uomo giusto

Moratti non si sbilancia, sul piatto 300 mln per il 75% del club. Intanto radio mercato è sempre attiva: Dragovic dice 'no' alla Dinamo Kiev

I prossimi 10-15 giorni saranno molto importanti nella trattativa per l'ingresso di Erick Thohir nell'Inter. L'indonesiano punta ad acquistare subito il 75% della società, davanti ai circa 300 milioni di euro sul piatto Massimo Moratti è fortemente tentato, ma ancora non risulta un'intesa fra i due.

Nonostante le smentite l'impressione è che senza un accordo entro inizio agosto, il discorso sarà rinviato al termine della campagna acquisti. Prosegue serrato il lavoro di studi legali, consulenti finanziari e banche sui due fronti, ma Moratti ha commentato con poche parole l'accelerata descritta dalla 'Gazzetta dello sport'. 

"Sono stato informato anche io leggendo stamattina - ha detto con un sorriso ai giornalisti in mattinata il presidente, atteso in Versilia per il fine settimana -. Vado avanti con voi a capire attraverso i giornali cosa succede. È previsto un incontro martedì con Thohir? Ma no, ma dai". 

Il presidente nerazzurro nè smentisce nè si espone. Sa bene che queste operazioni non si sviluppano in maniera semplice nè possono essere brevi. Non lo fu nemmeno nel 1995 quella per l'acquisto della società già guidata dal padre Angelo, dal 1955 al 1968. All'epoca l'avvocato Prisco faticò non poco a riavvicinare Ernesto Pellegrini e Massimo Moratti nei momenti più complicati, favorendo la stretta di mano finale. 

Diciotto anni più tardi Moratti ha deciso di fare spazio in società al gruppo del tycoon indonesiano (proprietario negli Usa di una squadra di calcio e azionista di minoranza di una di basket), che considera affidabile e serio. E, rispetto a qualche settimana fa, pare sia più propenso a restare come socio di minoranza, mantenendo la carica di presidente o comunque un ruolo non secondario. Il primo frutto di questa operazione potrebbe essere l'arrivo in nerazzurro del centrocampista del Cagliari Radja Nainggolan.

Presente e probabile futuro dell’Inter convergono sull’uomo al quale affidare le sorti dirigenziali nerazzurre: Loenardo. Il magnate indonesiano potrebbe incontrare l’ex ds del Psg nelle prossime ore. L’indiscrezione relativa ad un possibile incontro è stata riportata anche da “Le Parisien”. Il futuro dell’Inter è, dunque, concentrato in questa settimana. Intanto radio mercato è sempre attiva: Dragovic dice 'no' alla Dinamo Kiev: vuole solo l’Inter. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento