rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Sport San Siro

Rissa con poliziotto durante un controllo: grave un tifoso genoano

La Tac ha escluso danni cerebrali per il tifoso del Genoa fermato fuori da San Siro prima della gara con l'Inter: avrebbe sbattuto la testa durante un parapiglia con un agente

Massimo Moro, tifoso del Genoa 38enne, è ricoverato in ospedale a Milano in prognosi riservata dopo una colluttazione con un agente di polizia durante la quale avrebbe sbattuto la testa, subito prima della partita di Coppa Italia tra Inter e Genoa di giovedì sera. Pare che l'uomo avesse anche degli stupefacenti: la Polizia ha comunque escluso lesioni interne.

Da una prima ricostruzione dei fatti, l'uomo sarebbe stato fermato all'ingresso 9 dello stadio San Siro per un controllo: Moro - in compagnia del cognato, che poi è entrato a vedere la partita - sarebbe stato visibilmente ubriaco e per questo fermato dalle forze dell'ordine intorno alle 20.15. Trasportato in un vicino comando di Polizia, il tifoso del Genoa - forse perchè aveva bevuto - avrebbe dato in escandescenze cercando di aggredire un agente. A quel punto sarebbe intervenuto un altro agente, con il quale Moro pare sia caduto a terra, picchiando la testa e riportando un trauma.

A questo punto sarebbe stato soccorso mentre si trovava già in stato di semi-incoscienza e portato al Policlinico, dove stando a quanto riferiscono i sanitari sarebbe stato intubato perchè rischiava di soffocare nel proprio vomito. Non è chiaro il momento in cui invece sarebbe stato sedato, circostanza che avrebbe aggravato la situazione scatenando nell'uomo una reazione allergica. Ma la Questura ha assicurato che non è in pericolo di vita e che nella mattina di venerdì saranno rese note le sue condizioni.

Solo dopo la partita, il cognato - al quale i poliziotti avevano detto che Moro sarebbe stato rilasciato dopo la partita - ha raggiunto l'ospedale insieme a due amici e ad altri tifosi del Genoa. I compagni di viaggio di Moro, giunto a Milano in pullman con altre 25 persone, hanno raccontato: "Era con noi e forse ha reagito male. Gli agenti lo hanno portato via di peso, strattonato, ma nulla faceva pensare che la situazione degenerasse. Infatti noi siamo entrati comunque allo stadio e abbiamo seguito in tranquillità la partita. Cercheremo di capire cosa è successo e magari in mattinata chiameremo un avvocato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa con poliziotto durante un controllo: grave un tifoso genoano

MilanoToday è in caricamento