Sport

Rugby, tutto esaurito a San Siro per la sfida con gli All Blacks

Tutto esaurito lo stadio San Siro per l’incontro di sabato 14 novembre tra l’Italia e gli All Black neozelandesi. Per un giorno il tempio del calcio si trasforma nel tempio del rugby. “E' una cosa incredibile giocare davanti a così tante persone” ha detto il ct degli azzurri

Sabato 14 novembre lo Stadio di San Siro diventerà per una sera il tempio del rugby in Italia per la sfida tra la nazionale italiana e gli All Blacks della Nuova Zelanda, più una leggenda che una squadra per questo sport.

Tutto esaurito per il primo dei tre test match autunnali degli azzurri. “E' una cosa incredibile giocare davanti a così tante persone. Neanche in Sudafrica ho mai visto così tante persone per una partita internazionale. I giocatori sono entusiasti, possiamo fare una grande partita e dare una spinta enorme al movimento del rugby in Italia" ha detto Nick Mallett, sudafricano e Ct dell'Italia.

Il rischio però è che gli azzurri facciano brutta figura, considerata la forte superiorità degli avversari: l’ultimo scontro tra le due squadre si è concluso 27 a 6 in favore dei kiwi. “Di solito fanno almeno 30 punti a qualsiasi avversario, anche i più forti in attacco sono i migliori” ha ricordato Mallett.

Dopo la partita con i neozelandesi, l’Italia si sconterà con il Sudafrica campione del mondo e poi Samoa, “cugini” degli All Blacks.

Soddisfazione da parte del Comune per il successo ottenuto dall’iniziativa: “Sono stati venduti tutti i biglietti disponibili, ci saranno più di 75mila persone", ha annunciato l'assessore allo Sport del Comune di Milano Alan Rizzi.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby, tutto esaurito a San Siro per la sfida con gli All Blacks

MilanoToday è in caricamento