menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona-Milan 2-1 | Il 'fatal' Toni stende i rossoneri all'esordio

Il primo gol del campionato 2013/14 lo firma Poli sfruttando un bell'assist di Balotelli. Toni ribalda tutto nel giro delle due frazioni

Il Milan, nell'esordio in campionato, perde per 2 a 1 contro il Verona. Al Bentegodi i rossoneri dominano la prima parte di gara e segnano dopo 15 minuti con Andrea Poli che batte l'incolpevole Rafael. Poco dopo la squadra di Andrea Mandorlini, alla sua 500^ panchina, pareggia con l'esperto Luca Toni. L'ex bomber di Bayern Monaco, Fiorentina e Palermo ad inizio ripresa fa ancora gol e porta avanti i padroni di casa. Per il Milan è ancora 'fatal' Verona. 

SI COMINCIA - Il Milan si presenta a Verona in tenuta completamente bianca, mentre i padroni di casa rispondono con una maglia e pantaloncino blu con inserti gialli. La prima conclusione è di Montolivo dopo 5 minuti: palla alta. I rossoneri tengono possesso palla, gli scaligeri si chiudono bene sulle fasce, bloccano Montolivo e ripartono in contropiede. Al minuto 8 Poli costruisce una bella giocata per Balotelli: Super Mario da fermo ci prova ma Rafael è attento e para in estensione. 

>> LA CLASSIFICA DEL CAMPIONATO << 

E' SUBITO GOL - I ragazzi di Allegri fanno la partita. Poli, Abate e Niang dominano la corsia di destra e la manovra rossonera ne giova. Il Verona, troppo basso, si chiude nella propria trequarti. Al 15' gol del Milan. Poli cede palla a Balotelli e si inserisce senza palla in area: assist filtrante eccezionale del numero 45, il centrocampista salta due avversari e davanti a Rafael si mantiene freddo. Milan in vantaggio meritatamente che domina la prima parte di gara. Il Verona è fuori dal match e Jorginho poco dopo si becca il primo giallo del campionato. 

IL VERONA CI PROVA - I rossoneri giocano meglio e tengono il pallino del gioco. Balotelli ci prova su punizione al 20': alta la sua punizione. Al 24' arriva il primo tiro in porta del Verona ma è più una 'telefonata' ad Abbiati che una minaccia. Il Milan, però, non riesce a gestire bene la palla complice i troppi errori di Montolivo in fase di impostazione. Il centrocampista viene anche ammonito. 

TONI PAREGGIA I CONTI  - La squadra di Mandorlini ci crede e trova l'inaspettato pareggio. Al 30' cross di Romulo dalla destra, Toni sovrasta a dir poco Constant e insacca battendo l'incolpevole Abbiati. Alla prima vera occasione il Verona passa facendo esplodere il Bentregodi. Uno a uno. Dormita clamorosa, però, della difesa milanista sul calcio d'angolo che ha dato vita al gol. Al 35' ancora Toni ci prova ma Abbiati, alla meno peggio, allontana come può. Altra conclusione di Toni: cross dalla destra e girata di testa del centravanti ex Fiorentina, ma Abbiati blocca senza patemi. Finisce così il primo tempo. 

SUPER TONI - Alla ripresa al Bentegodi non ci sono cambi tra i ventidue in campo. La squadra di Mandorlini continua a mettere in mostra una buona organizzazione di gioco e un equilibrio tattico che mette in difficoltà Montolivo e compagni. Al minuto 6' punzione per il Verona con Jankovic che, di testa, chiama Abbiati al miracolo. Milan in affanno. Al 54' azione prolungata dell'Hellas Verona che si conclude con un colpo di testa schiacciato in rete da Toni, su cross pazzesco di esterno da parte di Jankovic, davvero un gioiello.

>> LA CLASSIFICA DEI MARCATORI << 


ALLEGRI CAMBIA TUTTO - Jorginho, Donati e Romulo dominano il centrocampo e gli scaligeri ne approfittano. Allegri allora cambia: fuori il fantasma di El Shaarawy e quello di Niang e dentro il giovane Petagna (esordio) e Emanuelson. Proprio il numero 37 ci prova: palla a lato. I tifosi gialloblu cantano e sognano l'impresa. Al 25' episodio dubbio: Balotelli prova la magia, cade in area ma per Calvarese è tutto regolare. I cambi non hanno sortito l'effetto sperato per il Milan, che continua nella manovra lenta e imprecisa che l'ha caratterizzato sin da dopo il gol del vantaggio.

>> LE PAGELLE DI VERONA-MILAN << 

IL FINALE DI GARA - Si entra nell'ultimo quarto d'ora e Allegri le prova tutte: Robinho al posto di Costant. Altro episodio dubbio questa volta in area del Milan: Costant stende Toni. C'è contatto ma per l'arbitro non è rigore. Mandorlini, invece, inserisce Juanito Gomez per Martinho. Al 38' guizzo di Montolivo che ci prova da fuori: bravo Rafael. Il Milan ci prova, d'orgoglio, ma il Verona è ben messo e si difende con le unghie e con i denti. Al 40' ancora Balotelli da fuori ma Rafael c'è. Così come Abbiati è bravo su Cacia al noventesimo. Finisce così: anche questa volta Verona è 'fatal'. 

TABELLINO VERONA-MILAN
Verona (4-3-3):
Rafael 6; Cacciatore 6, Moras 6, Maietta 6,5, Albertazzi 6; Jorginho 6,5, Donati 6,5 (39' st Hallfredsson sv), Romulo 6,5; Jankovic 6, Toni 8 (39' st Cacia sv), Martinho 6 (32' st J. Gomez sv) A disp: Nicolas, Mihaylov, Bianchetti, Cirigliano, Laner, Sgrigna, Grossi, Sala, Longo. All.: Mandorlini
Milan (4-3-3): Abbiati 6,5; Abate 5, Mexes 4,5, Zapata 5, Constant 5 (32' st Robinho sv); Nocerino 5,5, Montolivo 4,5, Poli 6,5; Niang 4 (19' st Petagna 6), Balotelli 6, El Shaarawy 4 (19' st Emanuelson 6) A disp: Amelia, Coppola, De Sciglio, Silvestre, De Jong, Zaccardo, Cristante. All.: Allegri 
Marcatori: Poli (M), 2 Toni (V)
Ammonito: Jorginho (V), Montolivo (M), Jankovic (V), Zapata (M), Balotelli (M)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento