rotate-mobile
Sport

Calcioscommesse, anche l'ex Vieri indagato per Inter-Lecce

L'ex calciatore ha ribadito la propria estraneità ai fatto: "Nessun coinvolgimento". La partita in questione sarebbe Inter-Lecce del 2011

Ci sarebbe anche Christian Vieri tra gli indagati della procura di Cremona sulla vicenda calcioscommesse, che ha portato all'arresto di diversi calciatori e gli occhi puntati anche sull'allenatore della Juventus Antonio Conte. 

Il nome dell'ex interista, secondo quanto riferisce l'Ansa, era stato fatto in relazione alla partita Inter-Lecce del 20 marzo 2011, durante una telefonata tra Antonio Bellavista e Ivan Tisci.

Tisci aveva riferito a Bellavista "di essersi recato a Milano e di aver appreso dai giocatori, ai quali si era unito Bobo Vieri, che la squadra dell'Inter aveva fatto dei danni in quanto tutti avevano scommesso sull'over per la notizia che si era sparsa in giro", mentre l'incontro era terminato 1-0 per i nerazzurri perché, continua Tisci, "dall'altra parte, e cioè dalla parte del Lecce - si legge ancora - avevano voluto giocare e solo l'ultimo quarto d'ora si erano messi d'accordo».

L'ex calciatore nega tutto. Attraverso il suo legale Danilo Buongiorno, ha ribadito «la propria assoluta estraneità in relazione al caso calcioscommesse». L'ex calciatore «si riserva ogni iniziativa conseguente alla tutela del proprio nome e dichiara di non avere alcun coinvolgimento nei fatti» come sono stati descritti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse, anche l'ex Vieri indagato per Inter-Lecce

MilanoToday è in caricamento