Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Villa Cortese lascia per strada un set, ma vince contro Pesaro

Vittoria "sofferta" per le ragazze dell'Mc-Carnaghi di Abbondanza che a tratti non riescono ad avere la meglio della Scavolini: ma alla fine arriva la settima vittoria in campionato

La MC-Caranghi Villa Cortese gioca un primo set quasi dimesso, senza la giusta aggressività contro una Scavolini Pesaro che sull’atteggiamento e la rabbia ha costruito la propria partita come da previsioni. In un parziale in cui le due formazioni si regalano reciprocamente 9 punti, la Scavolini Pesaro piazza i 5 muri punto che feriscono nell’orgoglio le attaccanti biancoblu e che fanno virare la frazione di gioco in casa marchigiana.

Marcello Abbondanza richiede attenzione alle proprie giocatrici e non esita a chiamare i suoi due time out discrezionali in rapida successione sul 12-15 e sul 14-18. Due sospensioni che non ottengono gli effetti sperati, Villa Cortese non riesce a ricucire lo strappo contro un Pesaro che ha in Serena Ortolani la sua leader (6 punti).Non c’è da attendere oltre per vedere la reazione della MC-Carnaghi Villa Cortese che nel secondo set mostra decisamente un altro piglio. Chiave del set gli errori punto ridotti drasticamente ed un attacco che torna a girare secondo le abitudini. Berg fa scaldare il braccio alle proprie attaccanti con Martina Guiggi che si va a prendere il suo 100% grazie al gioco in fast. Villa Cortese gioca in progressione, 8-4 al primo time out tecnico e 16-8 al secondo. Pesaro prova a rifarsi sotto con il muro e con gli attacchi di Ortolani (22-19).

Guiggi si incarica di togliere le castagne dal fuoco e lanciare l’ultimo assalto. Il 25-21 arriva grazie ad un errore in attacco di Ortolani. Da togliere il fiato il terzo set con la MC-Carnaghi Villa Cortese che lo vince piazzando una delle rimonte che hanno contraddistinto questo avvio di stagione. Tutto si decide sul finale quando la MC-Carnaghi Villa riesce ad agguantare la parità con Sarah Pavan sul 22—22. Luciano Pedullà ferma il gioco ed al rientro in campo Manzano trova il ventitreesimo punto. Wilson impatta di nuovo ma ancora Manzano con un muro firma il set point Pesaro. Cruz annulla ed un errore di Ortolani gira il set dando a Villa Cortese la prima possibilità per portarsi sul 2-1.

Un’opportunità troppo ghiotta per essere sprecata e Pavan firma il 26-24. Chi si aspetta di veder la Scavolini Pesaro cedere di schianto questa vola si sbaglia, le biancorosse provano a tenere testa alle padrone di casa e cercano la fuga in avvio 3-7. Aurea Cruz è la protagonista della rimonta, firma l’attacco del 4-7 e si incarica del servizio.

Dalla linea dei nove metri la portoricana piazza due ace. Un muro ed un attacco di Lucia Bosetti piazzano il parziale di 5-0 che toglie sicurezze a Pesaro. Cruz e Wilson danno l’accelerata che ipoteca il parziale (16-12) ed a Villa Cortese non resta che gestire il vantaggio fino alla vittoria finale. Positivo sul finale anche l’ingresso di Giulia Pincerato in campo per alzare la prima linea su Berg. Pur non avendo giocato al massimo la MC-Carnaghi Villa Cortese si gode la settima vittoria in campionato, la sesta da tre punti, mentre Pesaro amareggiata per non aver concretizzato la prima partita giocata da Scavolini può finalmente dare inizio alla sua stagione italiana.

“La prima cosa che voglio dire in conferenza stampa e che avrei detto a prescindere dal risultato è che sono molto contento di vedere Luciano Pedullà su una panchina del campionato italiano. Se lo merita - spiega al termine del match coach Abbondanza -. La mia squadra è entrata in campo nervosa, con qualche scoria mentale della sconfitta di Champions League. Questa squadra deve metabolizzare le sconfitte e l’ambiente intorno deve sapere che questa è in fase di rodaggio ed in questa fase si può vincere e perdere. Nel primo set abbiamo fatto tanti errori e non siamo stati in grado di murare. Con l’avanzare della partita si sono sciolte, hanno ridotto la fallosità ed hanno lasciato da parte l’ansia. La chiave di tutta la partita è stato il terzo set, dove siamo stati bravi a recuperare un’altra situazione di vantaggio avversaria. Loro ci hanno messo in difficoltà tirando molto al servizio, ma con noi è una tattica che le avversarie devono per forza attuare”.

TABELLINO

MC-CARNAGHI VILLA CORTESE – SCAVOLINI PESARO 3-1 (20-25; 25-21; 26-24; 25-18)MC-CARNAGHI

VILLA CORTESE: Berg 1, Bosetti L., 7 Wilson 6, Pavan 20, Cruz 17, Guiggi 12, Puerari (L1). Carocci (L2),Bosetti C 1, Pincerato 1, Stufi, Barborkova. N.E. Perinelli. All. Abbondanza

SCAVOLINI PESARO: Klineman 13,Manzano 11, Ortolani 16, Brinker 15, Okuniewska 10, Ferretti 3, De Gennaro (L). Musti De Gennaro 1, N.E. Agostinetto, Saccomani, Ampudia. All. Pedullà

Note – Durata set: ’27, ’29, ’32, ‘28. Durata totale 1h e 56 minuti. MC-Carnaghi Villa Cortese: 9 muri, 3 ace, 3 battute sbagliate, 19 errori punto, ricezione 67%, perf 51%; attacco 35%.Scavolini Pesaro: 10 muri, 3 ace, 14 battute sbagliate, 30 errori punto, ricezione 63%, 39 perf. %. Attacco 35 %ARBITRI: Pignataro - Boris

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Cortese lascia per strada un set, ma vince contro Pesaro

MilanoToday è in caricamento