rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Sport

Milan, quattro gol rifilati al Siena e ora a -6 punti dai cugini

Quattro gol fatti, zero subiti, altri due punti recuperati che significa una distanza di sei punti dall’Inter con una partita in meno: sono i numeri che fanno volare il Milan di Leonardo, che il prossimo fine settimana giocherà il derby

Quattro gol fatti, zero subiti, altri due punti recuperati che significa una distanza di sei punti dall’Inter con una partita in meno: sono i numeri che fanno volare il Milan di Leonardo, una squadra che sprizza gioco e felicità da ogni poro. E che adesso ci crede veramente.

Non sono più parole ma fatti: domenica prossima c’è il derby, vincerlo vorrebbe dire raggiungere potenzialmente la vetta. Ronaldinho si è rimesso la maglia blaugrana, Borriello quella del Genoa, Pirlo è il direttore d’orchestra di qualche tempo fa e la diga difensiva Silva Nesta è impermeabile. A manovrare e oliare gli ingranaggi di questo meccanismo perfetto è Leonardo, un uomo con tantissime qualità che sta diventando un grandissimo allenatore.

Borriello recupera, Flamini al posto dello squalificato Ambrosini; Malesani rinuncia agli squalificati Reginaldo e Cribari, schierando un 4-4-2 meno offensivo. L’episodio chiave arriva dopo appena dieci minuti: Borriello sfrutta una dormita colossale di Brandao, ruba palla e viene atterrato da Curci. Espulsione del portiere e rigore realizzato da Ronaldinho. Sembra tutto fatto ma il Siena ha l’occasione giusta con Maccarone che spara alto.

E allora Borriello raddoppia al 28’ con un altro gol/spot per Marcello Lippi: lancio di Pirlo dalla sinistra, girata strepitosa al volo dell’attaccante sul primo palo. Nella ripresa diventa tutto più facile, il Gaucho vuole divertirsi e far divertire il pubblico. E ci riesce. Numeri su numeri, dribbling ubriacanti ma la doppietta arriva su un colpo di testa dopo un corner. Ma Ronaldinho vuole strafare e al novantesimo realizza una rete alla…Ronaldinho.

Dribbling al limite dell’area e destro all’incrocio dei pali opposto dove Pegolo non può proprio arrivarci. Pubblico di San Siro in piedi, tutti i giocatori in giro tondo a saltellare con il brasiliano al centro. Tutto perfetto, tutto a una settimana dalla partita decisiva contro l’Inter.

“Il derby arriva al momento giusto – commenta Leonardo -  stiamo in un ottimo periodo psicofisico. Siamo continui, stiamo pensando partita per partita e questo ci dà grande forza. Sono contento per Ronaldinho, gioca con allegria, si sente amato da tutti e questi sono i risultati”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan, quattro gol rifilati al Siena e ora a -6 punti dai cugini

MilanoToday è in caricamento