rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Volley

A2: Club Italia troppo brutto per essere vero, Martignacco espugna il Centro Pavesi

Il 3-1 delle friulane interrompe la bella serie delle ragazze di coach Mencarelli, piuttosto critico per la prestazione di ieri sera

Non sorride al Club Italia CRAI il recupero della 15ª giornata (4ª di ritorno) del Girone B del Campionato vivo Serie A2, disputato questa sera al centro Pavesi Fipav di Milano. Le azzurrine sono state sconfitte 1-3 (25-22, 23-25, 14-25, 22-25) dall’Itas Ceccarelli Group Martignacco. Battuta d’arresto, quindi, per le giovani della formazione federale che in questo avvio del nuovo anno solare sono state protagoniste di due vittorie al tie-break. Le azzurrine avranno presto l’opportunità di riscattare la prova opaca di questa sera perché torneranno già in campo sabato pomeriggio. Il 5 febbraio, infatti, il Club Italia CRAI sarà di nuovo sul taraflex del Centro Pavesi per disputare la 18ª giornata del Campionato vivo Serie A2.

Pelloia e compagne ospiteranno Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania al Centro Federale Pavesi di Milano. Il fischio di inizio del match è stato anticipato alle ore 15. Per questo match il tecnico federale Marco Mencarelli fa scendere in campo il sestetto composto da Passaro e Adelusi in diagonale, alle schiacciatrici Nervini e Ituma, alle centrali Marconato e Acciarri e al libero Barbero. Dall’altra parte della rete coach Marzo Gazzotti si affida a Modestino, Rossetto, Cortella, Mazzoleni, Ghibaudo, Pascucci e al libero Tellone. Sono le azzurrine a prendere l’iniziativa ad inizio match e a portarsi in vantaggio (6-3).

Il Club Italia CRAI continua a dettare il ritmo e allunga ancora (11-7). Martignacco accorcia (13-11), ma le giovani della formazione federale sono brave a ritrovare la giusta efficacia: l’ace di Adelusi vale il +6 (20-14). Nel finale le ospiti provano a riavvicinarsi – le friulane piazzano un break che le porta dal 23-16 al 23-20 – ma le azzurrine si ricompattano e conquistano il primo set con un attacco vincente di Marconato (25-22). In avvio di seconda frazione le due formazioni si affrontano sostanzialmente punto a punto (7-7). E’ Martignacco a rompere l’inerzia e a provare ad allungare: un ace di Ghibaudo vale il momentaneo +3 (8-11). Un errore ospite, Nervini a segno e un muro piazzato da Marconato riportano il match in equilibrio (11-11).

Le friulane ripartono e si spingono sul +4 (13-17). Il time out chiamato dal tecnico federale Marco Mencarelli rimette ordine tra le fila del Club Italia e le azzurrine ricominciano a fare punti: due attacchi vincenti di Ituma riportano la squadra di casa a -2 (17-19). Sono le ospiti a trovare l’allungo decisivo, Nervini tenta l’aggancio annullando due palle set, ma è Martignacco a conquistare il parziale e a riportare in equilibrio il conto set (23-25). La terza frazione è a senso unico. Martignacco con determinazione detta il ritmo della gara sin dalle prime battute (2-6) e prosegue senza mai perdere efficacia e concentrazione spingendosi sul +8 (6-14). I cambi operati dalla panchina del Club Italia non sortiscono l’effetto sperato: le giovani della formazione federale faticano a ritrovare l’intesa, Martignacco prosegue la propria manovra e chiude agevolmente il set (14-25 portandosi in vantaggio.

Nell’avvio della quarta frazione si invertono le parti. Il Club Italia CRAI, spinto da un ottimo turno in battuta di Giuliani (per lei 3 ace) arriva agevolmente sul +5 (7-2). Con determinazione le azzurrine continuano a macinare buon gioco e punti (13-7). Martignacco riparte e, sfruttando un buon turno in battuta di Ghibaudo, riesce a piazzare un break che vale il -2 (13-11). Coach Mencarelli decide che è il momento di chiamare il time out. Lo stop al gioco non sortisce l’effetto sperato: le ospiti ristabiliscono la parità (14-14). Si procede quindi punto a puto (19-19). Le azzurrine provano ad allungare (21-19), Martignacco ricuce, sorpassa (21-22) e chiude set e partita (22-25).

Queste le parole di coach Mencarelli dopo il triplice fischio: “La cosa peggiore per una squadra è giocare male. Stasera è stata una delle prestazioni peggiori della stagione. Martignacco è una buona squadra, ha avuto un rendimento altalenante, ma i risultati migliori li ha conquistai in match importanti e non è una formazione che si può affrontare come abbiamo fatto noi questa sera. La partita di oggi, l’atteggiamento che abbiamo avuto in campo, nasce sicuramente dalla consapevolezza di aver guadagnato una certa credibilità nelle due partite precedenti quando abbiamo battuto la seconda e la terza formazione della classifica. Va però considerato che abbiamo giocato bene la prima gara, malino la seconda e senza accorgerci di questo andamento. Oggi abbiamo preso una sonora lezione il cui valore si misurerà nelle prossime partite”. Il tabellino del match:

CLUB ITALIA CRAI-ITAS CECCARELLI GROUP MARTIGNACCO 1-3 (25-22, 23-25, 14-25, 22-25)

CLUB ITALIA CRAI: Marconato 5, Adelusi 14, Nervini 13, Acciarri 6, Passaro 1, Ituma 10; Ribechi (L), Gannar 4, Despaigne, Giuliani 6, Pelloia, Barbero (L). Ne: Esposito, Nwokoye. All. Mencarelli.

MARTIGNACCO: Modestino 10, Rossetto 7, Cortella 19, Mazzoleni 15, Ghibaudo 7, Pascucci 12; Tellone (L), Zorzetto. Ne: Sangoi, Milana, Picco, Eckl. All. Gazzotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: Club Italia troppo brutto per essere vero, Martignacco espugna il Centro Pavesi

MilanoToday è in caricamento