rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Volley

A2, al Club Italia manca ancora continuità: Martignacco si impone per 3-0

Una trasferta difficile quella in terra friulana, ma le azzurrine hanno ben figurato, soprattutto nel secondo set

La quarta giornata del girone B del Campionato di A2 porta in dote punti al Club Italia CRAI che esce sconfitto 3-0 (25-17, 29-27, 25-19) dal campo dell’Itas Ceccarelli Group Martignacco. Le azzurrine hanno fatto fatica a tenere il ritmo delle avversarie e non sono riuscite a trovare la giusta continuità nel corso del primo e del secondo set. Nella seconda frazione, invece, le giovani della formazione federale hanno lottato punto a punto cedendo solo nel finale ai vantaggi. Il Club Italia CRAI tornerà in campo mercoledì sera alle 20.30 per il turno infrasettimanale.

In quell’occasione Pelloia e compagne ospiteranno al Centro Pavesi Fipav di Milano l’Eurospin Ford Sara Pinerolo. Per questa gara il tecnico federale Marco Mencarelli si affida allo starting six visto anche nelle precedenti partite: in campo la diagonale Pelloia-Adelusi, le centrali Marconato e Acciarri, le schiacciatrici Ituma e Nervini e il libero Ribechi. Dall’altra parte della rete coach Marco Gazzotti risponde schierando Carraro, Cortella, Modestino, Rossetto, Milana, Mazzoleni e il libero Barbagallo. Dopo i primi equilibrati scambi (3-3) è Martignacco a imporre il proprio ritmo alla gara e a piazzare il break che vale il+5 (8-3). Al rientro dal time out chiamato dalla panchina del Club Italia l’inerzia non cambia e la formazione di casa si spinge sul +7 (14-7).

Le azzurrine faticano a trovare continuità e Martignacco mantiene il vantaggio (19-12). Nel finale due ace consecutivi di Pelloia e un muro vincente del Club Italia permettono alle giovani della formazione federale di limare il distacco (23-17), ma il time out chiamato da coach Gazzotti rimette in marcia le padrone di casa che chiudono agevolmente il primo set a proprio favore (25-17). Avvio decisamente più equilibrato nella seconda frazione (7-7). E’ Martignacco a provare il primo allungo portandosi sul +4 (13-9) con un ace di Carraro. Ituma e Marconato a segno permettono alle azzurrine di riavvicinarsi (13-11), ma sono le ragazze di coach Gazzotti a trovare lo spunto giusto per ripartire (15-11).

Al rientro dal time out chiamato dal tecnico Mencarelli le azzurrine ricominciano a far punti e con buon ordine si riportano sul -1 (15-14). Repentina la ripartenza della formazione di casa che si spinge sul +5 (19-14) inducendo la panchina del Club Italia al secondo stop al gioco. Il time out di coach Mencarelli rimette in marcia Pelloia e compagne che ristabiliscono la parità (20-20). Nel finale Martignacco tenta l’allungo decisivo (24-22), due punti consecutivi di Nervini riportano l’equilibrio (24-24) e si va ai vantaggi, ma è nuovamente la formazione di casa a chiudere a proprio favore il set (29-27).

Parte subito forte Martignacco in avvio di terza frazione (5-1). Il Club Italia fatica a trovare le giuste contromisure e la formazione di casa allunga ancora (10-4) e si mantiene in vantaggio (13-7). Time out e cambio di diagonale per il Club Italia: fuori Pelloia e Ituma, dentro Passaro ed Esposito. Le azzurrine accorciano le distanze (16-12) e coach Gazzotti decide che il momento di fermare il gioco. Martignacco ritrova la concentrazione e le azzurrine non riescono a invertire la rotta imboccata dal set. E’ infatti la formazione di casa a chiudere set e partita (25-19). Il tabellino del match:

ITAS CECCARELLI GROUP MARTIGNACCO-CLUB ITALIA CRAI 3-0 (25-17, 29-27, 25-19)

MARTIGNACCO: Carraro 4, Cortella 5, Modestino 7, Rossetto 17, Milana 6, Mazzoleni 9; Barbagallo (L), Ghibaudo, Tellone, Eckl 7. Ne: Sangoi, Pascucci (L), Zorzetto. All. Gazzotti.

CLUB ITALIA CRAI: Ituma 12, Marconato 10, Adelusi 9, Nervini 11, Acciarri 1, Pelloia 4; Ribechi (L), Passaro, Despaigne, Giuliani 3, Esposito 2. Ne: Gannar, Barbero (L), Nvokoye. All. Mencarelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2, al Club Italia manca ancora continuità: Martignacco si impone per 3-0

MilanoToday è in caricamento