rotate-mobile
Volley

Alessia Intiso morta a 23 anni: era stata male durante una partita di volley

Si era sentita male sabato in occasione di un incontro valido per il campionato Under 12: aveva soltanto 23 anni

Purtroppo non ce l’ha fatta la giovane allenatrice colta da malore lo scorso weekend durante una partita valida per il campionato provinciale Under 12: Alessia Intiso se n’è andata ad appena 23 anni, dopo l’accertamento della sua morte cerebrale. Che la situazione fosse grave si era capito fin da subito. Alessia stava prendendo parte come vicecoach alla partita tra la sua squadra, la Futura Volley e il Volley Rins Mede presso il palazzetto dello sport di Mezzana Corti, nel Pavese.

Ascolta e segui (gratis) su Spotify 'Milano Racconta': ogni giorno una storia esclusiva

La giovane, originaria di Cava Manara, aveva detto di aver bisogno del bagno a causa di un forte mal di testa, poi il suo mancato ritorno aveva fatto scattare l’allarme. Si è trattato di emorragia cerebrale, un lutto che lascia attoniti e che si può scorgere meglio leggendo i messaggi dedicati alla 23enne sui social.

Questo in particolare il post pubblicato nelle ultime ore dalla sua società, la Futura Volley: “Figlia, sorella, amica, compagna, allenatrice per noi eri tutto questo e vederti volare via in quella che noi chiamiamo Casa ha provocato un dispiacere enorme in tutti i nostri cuori. Per le nostre ragazze sei stata punto di riferimento in questa stagione, confidente sempre presente e sempre attenta alle loro esigenze. Ci stringiamo in questo dolore alla famiglia, in particolare modo a Isa che in noi potrà trovare sempre una mano tesa pronta a sostenerla. Ciao Ale, sarai sempre nei nostri cuori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessia Intiso morta a 23 anni: era stata male durante una partita di volley

MilanoToday è in caricamento