rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Volley

Superlega, Milano soffre la fisicità di Verona: ko fra le mura di casa

Nessun punto per la squadra di Piazza

E' la fisicità avversaria a farla da padrona. Nella quinta giornata di campionato di Superlega la Powervolley Milano davanti a oltre 3mila spettatori si arrende al Verona Volley per 0-3. 

La fisicità degli schiacciatori di Verona si fa sentire. Gli scaligeri tengono sempre dietro la squadra di casa grazie anche alla percentuale realizzativa del 54% con gli attaccanti capaci di realizzare 19 punti. Avvio deciso di Verona che con Grozdanov allunga sul 4-1 e Mozic che aggiunge un punto in più con un forte diagonale, è lui il giocatore sugli scudi della prima fase. Milano prova a suonare la sveglia con Milad Ebadipour (premiato MVP dal pubblico di casa) con un bel tocco leggero che vale il 4-9. Poi, è Patry con un lungo linea a siglare il 5-9 su una bella alzata di Porro che poi si prende anche l’Ace: 6-9. Ma non basta, perché il palleggiatore di Milano segna anche il secondo ace, 7-9. Stoytchev richiama i suoi per il primo time out scaligero.
Poco dopo il rientro in campo Sapozhkov, 8-11 tiene Verona davanti per 8-11. Patry prova a murare Verona e lo fa con un bel muro (10-14). Poi un ace di Loser per 11-14.
Il finale del primo set scivola nelle mani di Verona nonostante il 18esimo punto di squadra messo a segno da Ishikawa con un attacco deciso da zona 5 e il 20esimo punto, sempre del nipponico, con un diagonale da zona 4.

Partita combattuta con Milano che rientra in campo decisa a tener testa agli ospiti. Verona con Mozic a fare ritmo riesce ad essere più precisa nel gioco chiudendo un set, combattuto, sul 22-25. Partenza grintosa di Milano che si porta subito sul 5-3. Poi Ancora Ebadipour sigla il 6-4. Ma Keita non è d’accordo e riporta tutto in pareggio: 6-6. Poco dopo, Mozic riporta in vantaggio Verona con un prepotente attacco da seconda linea, è ancora lui a imprimere il ritmo agli ospiti.
Milano è nelle mani di Ishikawa e un suo punto riporta leggermente avanti i meneghini. Poi, Piano, allunga di due punti con un attacco dal centro della rete (12-10).
Da qui inizia la sveglia scaligera che si porta avanti (13-15) costringendo Piazza al time out. Al rientro in campo Piano, in accordo con Porro mettono in pista una veloce: 14-15. Milano cede qualche punto, ma Porro mette a segno un altro ace (4 in totale alla fine) per il punto 19 di Milano. Poi ancora Mergarejo con un diagonale toccato a muro tiene Milano in scia di Verona (22-24). Mozic ferma tutti con un pallonetto.

Nel terzo set Milano prova a rientrare in partita e resta avanti fino al 23-19, quando Verona inverte la rotta e si aggiudica il set decisivo per 23-25. Inizio positivo per Milano con Porro che segna il suo ace numero quattro. Poi, qualche punto più avanti, un bellissimo pallonetto di Ebadipour per il 6-3. Poi una splendida l’alzata di Porro per Patry che segna il 7-3. Ancora la coppia Porro-Patry: lungolinea a 9-4. Milano conduce il set portandosi sul punteggio di 12-6, quando un muro veronese accorcia sui meneghini (12-7). Nel 14esimo punto di Milano è da segnalare per il gran recupero di Milad. Poi l’ennesimo ace della squadra di casa arriva per mano dell’argentino Loser (15-11). La partita prosegue su ritmi alti esaltando il pubblico dell’Allianz Cloud con le squadre che si fronteggiano punto a punto. L’ace di Ishikawa è da rivedere negli highlights e vale il 23-19 per Milano. Verona si rifà sotto e si riporta in parità sul 23-23 e chiude il match per 23-25.

Allianz Powervolley Milano - Withu Verona: 0-3 (20-25; 22-25; 23-25)
Milano: Mergarejo 3, Vitelli 0, Loser 6, Patry 8, Piano 7, Ishikawa 11, Porro 5, Pesaresi (L), Ebadipour 8. Non entrati: Lawrence, Bonacchi, Colombo (L). All. Roberto Piazza.
Verona: Cortesia 3, Perrin 1, Sapozhkov 16, Keita 13, Grozdanov 6, Spirito 2, Mosca 0, Mozic 13. Non entrati: Magalini, Vieira, Jensen, Bonisoli (L), Zanotti. All. Stoytchev

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, Milano soffre la fisicità di Verona: ko fra le mura di casa

MilanoToday è in caricamento