Giorgio Grasso presenta il movimento Trampled art

Il noto critico Giorgio Grasso, stretto collaboratore di Vittorio Sgarbi e curatore della 54a Biennale di Venezia, presenterà ufficialmente, il 7 Febbraio 2014 presso la galleria Deodato Arte di Milano il Movimento artistico Trampled Art

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Il 7/ febbraio 2014, presso la galleria Deodato Arte di Milano, verrà presentato il Movimento artistico Trampled Art, che chiamerà a raccolta anche tutti gli addetti ai lavori del mondo dell'Arte. La presentazione ufficiale è stata affidata al noto Critico e storico dell'arte Giorgio Grasso, stretto collaboratore di Vittorio Sgarbi e curatore del Padiglione Italia della 54a Biennale di Venezia. Artisti, critici, giornalisti e tanti altri promotori del sapere artistico, faranno il punto sulla situazione attuale dell'Arte contemporanea. Arte, che oggi risulta ingoiata, ormai da un business che, gran parte delle volte, nulla ha a che fare con la cultura. Trampled Art è un movimento artistico che, senza dubbio, scriverà una nuova pagina della nostra Storia dell'Arte. Il padre del movimento è l'artista astrattista Alessandro Giorgetti. La Trampled Art nasce, dalla sua sensibilità artistica, come strumento di protesta verso quegli organi ai quali spettava il compito di difendere e promuove le Arti visive. Giorgetti, intensifica il suo impegno critico di protesta e scrive il Manifesto Ufficiale del Movimento Trampled Art, un documento che, diffuso in internet e sulle piattaforme social, in modo chiaro è preciso si oppone alla degradazione intellettuale che si aggira nel mondo dell'Arte, costruito mediante le passioni fredde dell'affarismo. Il Manifesto diventa l'emblema del movimento, ovvero, di chi non vuole più accettare l'ignoranza affaristica mercantile che si aggira nel mondo dell'Arte contemporanea. Numerosi artisti appoggiano la presa di posizione ideologica del Manifesto, ma Giorgetti, dopo un'attenta scrematura sceglie i roccaforti del suo movimento: Ciro Palumbo, Giovanni Puntrello, Sabrina Romanò, Luca Fagioli, Andrea La Casa, Marika Pozzi, Ivo Vassallo, Teorema Fornasari, Salvatore Palazzolo, Marcella Arena. Personalità artistiche decise e motivate che, assieme, si avvalgono di un'idea forte che è quella della missione intellettuale e spirituale di restituire all'arte e agli artisti il proprio significato autentico culturale. L'incontro con i giornalisti è fissato alle ore 18,00, la serata sarà aperta ai visitatori dalle 19,30 con la presentazione ufficiale del Movimento Trampled Art e con la prima mostra pubblica del gruppo. Undici opere intense per dire basta ad un mercato dell'Arte eretto da galleristi, critici e giornalisti disonesti, fautori di un metodo artistico composto dai lineamenti volgari delle bugie, delle finzioni e delle vie laterali. Molti i nomi noti presenti nella serata: la fotografa Micaela Zuliani, il critico d'arte Mattea Micello, la scrittrice Gaia conventi, Susanna Tartari della CAT Comunicazione. scritto da Mattea Micello

Torna su
MilanoToday è in caricamento