rotate-mobile
angelo

angelo

Rank 23.0 punti

Iscritto domenica, 2 marzo 2014

La protesta: "Non vogliamo la bandiera del Gay Pride in metro' a Porta Venezia"

"Nessuno ha mai definito cosa vuol dire "omofobo"! E' solo una parola che vi siete inventanti voi, a cui date i signi******ti che volete voi e che vi serve solo per insultare e criminalizzare la gente. Esattamente come la vostra bandiera arcobaleno. Quindi siete dittatori DOPPI. Una prima volta perchè volete imporre a tutti il vostro simbolo fetente. Una seconda volta perchè volete imporre anche la VOSTRA interpretazione a quel simbolo. Che non è la interpretazione ufficiale, perchè non esiste una interpretazione ufficiale di un simbolo privato. Ma chi vi credete di essere, palloni gonfiati prepotenti!
Per me la bandiera arcobaleno non è il simbolo della "difesa dei gay", ma il simbolo di una ideologia demenziale che strumentalizza i gay. La mia interpretazione è sbagliata? Può darsi, ma io non la impongo a nessuno. Siete voi che volete imporla a me e a tutti, brutti dittatori! A me non interessa un tubo dei signi******to del vostro simbolo privato! Mettetelo nel cesso di casa vostra, e dategli tutte le definizioni che volete, se è privato è vostro. MA NEL MOMENTO IN CUI LO IMPONETE A TUTTI; ALLORA IO HO DIRITTO DI DIRE CHE LA INTERPRETAZIONE CHE GLI DATE NON E' LA MIA E NON POTETE IMPORLMELA. Per quanto riguarda l' omosessualità non ho mai detto che implica comportamenti irrispettosi e disonesti. Sei tu invece che dici che il feticismo lo è. Ma come ti permetti?! Se uno si eccita con un capo di abbigliamento saranno fatti suoi, no? Cosa te ne frega a te? Cosa sono queste discriminazioni e giudizi di valore? Anche il feticismo "non è una scelta" (come dici tu), quindi perchè lo consideri qualcosa di peggiore della omosessualità e non confrontabile con essa?. Vedi allora che io NON sono omofobo, ma sono rispettosissimo verso tutti, e invece l' omofobo e il discriminatore sei tu?"

21 commenti

La protesta: "Non vogliamo la bandiera del Gay Pride in metro' a Porta Venezia"

"Il tuo commento è l' emblema dell' atteggiamento disonesto, diffamatorio e dittatoriale della ideologia arcobalena (quella, appunto che volete imporre a tutti con la vostra bandiera). Io non sono "omofobo" e tu non ti devi permettere di dirlo, se non vuoi una balla querela! Io rispetto gli omosessuali, come rispetto anche i feticisti e i coprofili o i sadomasochisti, le puttane e quelli come te. Quello che non riesci a capire (o meglio non VUOI capire) è che un conto è rispettare le persone, un conto è approvare le loro tendenze e i loro comportamenti. Sono due cose molto diverse. Io posso benissimo rispettare un feticista come persona, ma non per questo sono tenuto a rispettare il feticismo e magari fare una fermata della metropolitana dedicata al feticismo. Nè posso essere accusato di "feticciofobia" perchè ritengo il feticismo una tendenza anormale e sbagliata. E questo vale anche per le tendenze eterosessuali. Se un marito tradisce la moglie fa male, anche se la sua tendenza ad essere attratto da persone dell' altro sesso è innata e non è una scelta (come dici tu). Seguendo il tuo "ragionamento" (si fa per dire) se io dico che un marito non deve mettere le corna alla moglie (o viceversa) sarei un "eterofobo"? Io la penso come il catechismo della Chiesa Cattolica (condiviso da milioni di persone), e cioè che tutti devono essere rispettati, ma non tutte le tendenze sono buone e vanno seguite (e questo lo dicono anche tanti omosessuali "pentiti" non della loro omosessualità, ma dei comportamenti omosessuali che hanno seguito). Per quanto riguarda la storia delle "centinaia di studi...." , sappi che è tipico dei tiranni ignoranti (i tiranni sono sempre ignoranti) pensare che la verità scienti****** sia solo la loro. Anche Hitler e Stalin imponevano i loro "dogmi" scientifici, comprovati ovviamente da "centinaia" di studi... Per fortuna la ricerca scienti****** va avanti anche se ci sono i dittatori come te, che leggono solo il "dott. Ciocca" e pretendono che bisogna tappare la bocca a tutti gli altri. Sono d' accordo che non dovrebbe centrare niente la politica in queste cose. Però purtroppo ci sono quelli che vogliono usare questi argomenti per fare politica e per imporre delle ILLAZIONI che non sono assolutamente "super partes" e che non è giusto che siano imposte a tutti. Quando poi alla ultima affermazione ("ora smettila di scrivere...") la dice tutta su quanto siete dittatori e intolleranti."

21 commenti

La protesta: "Non vogliamo la bandiera del Gay Pride in metro' a Porta Venezia"

""omofobia"... una parola che non vuol dire niente, che fa molto comodo a chi no ha più cervello (ammesso lo abbia mai avuto)... Comunque il tuo ragionamento è lo stesso di quelli che, solo qualche decina di anni fa, sostenevano la "dittatura del proletariato". Dicevano: la dittatura sarebbe sbagliata, ma noi la dobbiamo usare per "raddrizzare le storture del passato". Passano gli anni, ma i tiranni e i loro ragionamenti rimangono gli stessi."

21 commenti

La protesta: "Non vogliamo la bandiera del Gay Pride in metro' a Porta Venezia"

"Per correttezza bisogna dire che sei tu un bugiardo. I volantini sono stati distribuiti anche da altri. Alcuni ne hanno presi a pacchi per distribuirli nelle caselle delle lettere dei loro condomini! Provita non è forzanovista, ma un movimento per la difesa della vita (a differenza di chi la vita umana la vuole distruggere coi soldi dei contribuenti, e che è il vero NAZISTA). Non ho mai sostenuto che i gay fossero una minaccia sociale (una minaccia sociale sono invece le associazioni arcobaleno che vogliono usare le tendenze sessuali delle persone per i loro scopi politici).
Le donne devono essere obbligate a forza a partorire? Vero, se sono incinte! In caso contrario, ammazzerebbero il loro bambino, il che è un omicidio. Lo so che a te non te ne frega niente. Ma per me ammazzare i bambini non è un diritto, ma un delitto. E questo lo dice anche Papa Francesco, quindi sono in buona compagnia. Fra l' altro l' aborto, le pillole abortive e la lotta alla oiezione di coscienza fanno parte del programma politco del "Milano Pride".
Una ragione in più per non accettare la bandiera arcobaleno imposta a tutti. La De Mari è indagata, è vero, ma non è detto che sia colpevole. Ha solo espresso il suo parere, cosa che qualcuno non tollera, e ciò dimostra chi siano i veri dittatori.
Non ho mai detto che l'omosessualità sia una scelta, ma solo che è una cosa oggettivamente sbagliata e che chi ha questa tendenza farebbe bene a NON seguirla, anche perchè fa male alla salute. Ciò lo affermano anche associazioni di omosessuali, come Courage, vai a documentarti! Chiunque in un sistema libero (non certo nella vostra dittatura arcobaleno!) deve essere libero di seguire le terapie riparative che vuole, sono cavoli suoi, allo stesso modo in cui un gay ha diritto a continuare ad esserlo.
Mi vanto di essere un fondamentalista, cioè uno che tiene ancora ai princpi fondamentali, in questo regime di buffoni arecobaleno incapaci di ragionare. Ma non ho niene a che fare con la destra neonazista. Magari sei tu il fascista di turno!
Per me i neonazisti sono quelli che promuovono aborto, etuanasia, embrioni congelati e tutte le menzogne arcobaleno. E vogliono imporle a tutti, e impedire ad altri di essere contrari. Insomma, caro Giuseppe Russo, con i tuoi interventi dimostri chiaramente i "metodi" usati dai tiranni arcobaleno, cioè la diffamazione e l' insulto. E quindi che di questi volanti dovrebbero esserne distribuiti a milioni!
Prima che ci mandate davanti ai giudici conme la De Mari...."

21 commenti

«Nessuno tocchi Milano»: in migliaia aderiscono alla manifestazione

"Sono capaci tutti di fare tante cose coi soldi dei contribuenti, delle multe e dell' area C. Per quanto riguarda le unioni civili, non è una cosa di cui vantarsi, ma una idiozia che fa parte della principale caratteristica delle amministrazioni rosse: l' uso ideologico delle istituzioni, Per quanto riguarda la collusione coi centri sociali, per non essere prolisso, invito a visitare questo link.
https://www.associazioneculturalekatyn.com/nessuno-tocchi-milano---l-hanno-gi%C3%A0-toccata.php"

7 commenti

«Nessuno tocchi Milano»: in migliaia aderiscono alla manifestazione

"ADDENDUM: non si può condedere la piazza ai Centri Sociali. Sarebbe come concedere libertà di manifestazione ad una gang di ladri di auto che vanno in giro ad esaltare i loro furti, o ad una banda di spacciatori di droga che fanno un corteo per esaltare il diritto a spacciare, o ad un gruppo di pedofili che stuprano i bambini e poi vanno in giro a predicare la pedofilia. La libertà di manifestazione non c' entra con l' apologia di reato e l' istigazione a delinquere. I Centri Sociali sono una istigazione a delinquere vivente per il fatto stesso di esistere. Figurarsi se poi fanno pure le "manifestazioni"..."

7 commenti

«Nessuno tocchi Milano»: in migliaia aderiscono alla manifestazione

"A MIlano ci sono quasi 30 centri sociali illegali; gente che fa esplicita istigazione alla illegalità e occupa (= reato) interi palazzi (+ tanti altri reati). Quando (poche volte) vengono sgomberati, rientrano da un' altra parte con maggiore arroganza. Pisapia partecipava alle assemblee del Macao quando avevano occupato la Torre Galfa, promettendo loro spazi (ai ladroni!!!) e adesso li lascia all' ex.macello. La maggioranza arancione ha approvato nel 2011 una mozione per lasciare il cosidetto "ambulatorio medico-popolare" di via dei Transiti, edificio occupato abusivamente. Non dicono nulla sul cox, sul "piano-terra" che okkupa un edificio in via Confalonieri e su tanti altri che spadroneggiano nella città. Poi adesso anno quelli che "nessuno tocchi Milano"... Fanno schifo. Veri ipocriti maleodoranti"

7 commenti

Aborto, due manifestazioni in centro: qualche tensione

"Come al solito Milano è dominata dalla dittatura dei soliti tiranni fascisti rossi. Per cui quando qualcuno a loro sgradito "osa" manifestare, loro lo devono impedire. in loro scatta la coazione a fare la "contromanifestazione", urlare, insultare e cercare di impedire agli altri il diritto democratico (che loro rivendicano per se stessi). Hanno lo stesso DNA di Stalin e Hitler. E vengono lasciati spadroneggiare indisturbati e sabotare e cercare di impedire le manifestazione altrui. Ma chi sono questi "sentinelli" per arrogarsi il diritto di dire chi è "democratico" e no; chi può manifestare e chi no. Ma chi si credono di essre? Sono come quelli dell' ISIS. Ovvio che siano abortisti, cioè fautori di un genocidio di 6 milioni di bambini a carico del contribuente = aborto). Fra un po' si celebra il 25 Aprile. In tanti si riempiranno la bocca di frasi roboanti sulla "resistenza al fascismo". Ma il vero fascismo in Italia è quello rosso !!!!"

3 commenti

La protesta: "Non vogliamo la bandiera del Gay Pride in metro' a Porta Venezia"

"Nessuno ha mai definito cosa vuol dire "omofobo"! E' solo una parola che vi siete inventanti voi, a cui date i signi******ti che volete voi e che vi serve solo per insultare e criminalizzare la gente. Esattamente come la vostra bandiera arcobaleno. Quindi siete dittatori DOPPI. Una prima volta perchè volete imporre a tutti il vostro simbolo fetente. Una seconda volta perchè volete imporre anche la VOSTRA interpretazione a quel simbolo. Che non è la interpretazione ufficiale, perchè non esiste una interpretazione ufficiale di un simbolo privato. Ma chi vi credete di essere, palloni gonfiati prepotenti!
Per me la bandiera arcobaleno non è il simbolo della "difesa dei gay", ma il simbolo di una ideologia demenziale che strumentalizza i gay. La mia interpretazione è sbagliata? Può darsi, ma io non la impongo a nessuno. Siete voi che volete imporla a me e a tutti, brutti dittatori! A me non interessa un tubo dei signi******to del vostro simbolo privato! Mettetelo nel cesso di casa vostra, e dategli tutte le definizioni che volete, se è privato è vostro. MA NEL MOMENTO IN CUI LO IMPONETE A TUTTI; ALLORA IO HO DIRITTO DI DIRE CHE LA INTERPRETAZIONE CHE GLI DATE NON E' LA MIA E NON POTETE IMPORLMELA. Per quanto riguarda l' omosessualità non ho mai detto che implica comportamenti irrispettosi e disonesti. Sei tu invece che dici che il feticismo lo è. Ma come ti permetti?! Se uno si eccita con un capo di abbigliamento saranno fatti suoi, no? Cosa te ne frega a te? Cosa sono queste discriminazioni e giudizi di valore? Anche il feticismo "non è una scelta" (come dici tu), quindi perchè lo consideri qualcosa di peggiore della omosessualità e non confrontabile con essa?. Vedi allora che io NON sono omofobo, ma sono rispettosissimo verso tutti, e invece l' omofobo e il discriminatore sei tu?"

21 commenti

La protesta: "Non vogliamo la bandiera del Gay Pride in metro' a Porta Venezia"

"Il tuo commento è l' emblema dell' atteggiamento disonesto, diffamatorio e dittatoriale della ideologia arcobalena (quella, appunto che volete imporre a tutti con la vostra bandiera). Io non sono "omofobo" e tu non ti devi permettere di dirlo, se non vuoi una balla querela! Io rispetto gli omosessuali, come rispetto anche i feticisti e i coprofili o i sadomasochisti, le puttane e quelli come te. Quello che non riesci a capire (o meglio non VUOI capire) è che un conto è rispettare le persone, un conto è approvare le loro tendenze e i loro comportamenti. Sono due cose molto diverse. Io posso benissimo rispettare un feticista come persona, ma non per questo sono tenuto a rispettare il feticismo e magari fare una fermata della metropolitana dedicata al feticismo. Nè posso essere accusato di "feticciofobia" perchè ritengo il feticismo una tendenza anormale e sbagliata. E questo vale anche per le tendenze eterosessuali. Se un marito tradisce la moglie fa male, anche se la sua tendenza ad essere attratto da persone dell' altro sesso è innata e non è una scelta (come dici tu). Seguendo il tuo "ragionamento" (si fa per dire) se io dico che un marito non deve mettere le corna alla moglie (o viceversa) sarei un "eterofobo"? Io la penso come il catechismo della Chiesa Cattolica (condiviso da milioni di persone), e cioè che tutti devono essere rispettati, ma non tutte le tendenze sono buone e vanno seguite (e questo lo dicono anche tanti omosessuali "pentiti" non della loro omosessualità, ma dei comportamenti omosessuali che hanno seguito). Per quanto riguarda la storia delle "centinaia di studi...." , sappi che è tipico dei tiranni ignoranti (i tiranni sono sempre ignoranti) pensare che la verità scienti****** sia solo la loro. Anche Hitler e Stalin imponevano i loro "dogmi" scientifici, comprovati ovviamente da "centinaia" di studi... Per fortuna la ricerca scienti****** va avanti anche se ci sono i dittatori come te, che leggono solo il "dott. Ciocca" e pretendono che bisogna tappare la bocca a tutti gli altri. Sono d' accordo che non dovrebbe centrare niente la politica in queste cose. Però purtroppo ci sono quelli che vogliono usare questi argomenti per fare politica e per imporre delle ILLAZIONI che non sono assolutamente "super partes" e che non è giusto che siano imposte a tutti. Quando poi alla ultima affermazione ("ora smettila di scrivere...") la dice tutta su quanto siete dittatori e intolleranti."

21 commenti

La protesta: "Non vogliamo la bandiera del Gay Pride in metro' a Porta Venezia"

""omofobia"... una parola che non vuol dire niente, che fa molto comodo a chi no ha più cervello (ammesso lo abbia mai avuto)... Comunque il tuo ragionamento è lo stesso di quelli che, solo qualche decina di anni fa, sostenevano la "dittatura del proletariato". Dicevano: la dittatura sarebbe sbagliata, ma noi la dobbiamo usare per "raddrizzare le storture del passato". Passano gli anni, ma i tiranni e i loro ragionamenti rimangono gli stessi."

21 commenti

La protesta: "Non vogliamo la bandiera del Gay Pride in metro' a Porta Venezia"

"Per correttezza bisogna dire che sei tu un bugiardo. I volantini sono stati distribuiti anche da altri. Alcuni ne hanno presi a pacchi per distribuirli nelle caselle delle lettere dei loro condomini! Provita non è forzanovista, ma un movimento per la difesa della vita (a differenza di chi la vita umana la vuole distruggere coi soldi dei contribuenti, e che è il vero NAZISTA). Non ho mai sostenuto che i gay fossero una minaccia sociale (una minaccia sociale sono invece le associazioni arcobaleno che vogliono usare le tendenze sessuali delle persone per i loro scopi politici).
Le donne devono essere obbligate a forza a partorire? Vero, se sono incinte! In caso contrario, ammazzerebbero il loro bambino, il che è un omicidio. Lo so che a te non te ne frega niente. Ma per me ammazzare i bambini non è un diritto, ma un delitto. E questo lo dice anche Papa Francesco, quindi sono in buona compagnia. Fra l' altro l' aborto, le pillole abortive e la lotta alla oiezione di coscienza fanno parte del programma politco del "Milano Pride".
Una ragione in più per non accettare la bandiera arcobaleno imposta a tutti. La De Mari è indagata, è vero, ma non è detto che sia colpevole. Ha solo espresso il suo parere, cosa che qualcuno non tollera, e ciò dimostra chi siano i veri dittatori.
Non ho mai detto che l'omosessualità sia una scelta, ma solo che è una cosa oggettivamente sbagliata e che chi ha questa tendenza farebbe bene a NON seguirla, anche perchè fa male alla salute. Ciò lo affermano anche associazioni di omosessuali, come Courage, vai a documentarti! Chiunque in un sistema libero (non certo nella vostra dittatura arcobaleno!) deve essere libero di seguire le terapie riparative che vuole, sono cavoli suoi, allo stesso modo in cui un gay ha diritto a continuare ad esserlo.
Mi vanto di essere un fondamentalista, cioè uno che tiene ancora ai princpi fondamentali, in questo regime di buffoni arecobaleno incapaci di ragionare. Ma non ho niene a che fare con la destra neonazista. Magari sei tu il fascista di turno!
Per me i neonazisti sono quelli che promuovono aborto, etuanasia, embrioni congelati e tutte le menzogne arcobaleno. E vogliono imporle a tutti, e impedire ad altri di essere contrari. Insomma, caro Giuseppe Russo, con i tuoi interventi dimostri chiaramente i "metodi" usati dai tiranni arcobaleno, cioè la diffamazione e l' insulto. E quindi che di questi volanti dovrebbero esserne distribuiti a milioni!
Prima che ci mandate davanti ai giudici conme la De Mari...."

21 commenti
  • Invio contenuti (generico): 5 Contenuti inviati
MilanoToday è in caricamento