rotate-mobile
/~shared/avatars/22885859326215/avatar_1.img

Ordine del Caos

Rank 0.0 punti

Iscritto venerdì, 9 agosto 2019

Covid, "Aumentano i ricoveri ma gli ospedali non sono sotto pressione": la situazione

"e poi basta una piccola ricerca per trovare questo:“I posti di terapia intensiva oggi disponibili ed attivi in Italia sono valutabili intorno a 7.500. La dotazione organica attuale di rianimatori e infermieri specializzati garantisce con questi numeri sicurezza e qualità delle cure. Va ribadito che circa il 60% di questi letti è occupato da pazienti con malattie gravissime come ictus, infarti, politraumi, stati di shock, sepsi e insufficienze multiorgano, che ovviamente non possono essere collocati in altri setting assistenziali”. Quindi, anche un bambino dell'asilo come te capisce che gli ospedali sono sotto stress...cosa c'entrano i posti in ospedale totali tra privati e non...secondo il suo pensiero negazionista i malati covid possono stare in reparto con i malati normali? Si informi lei ignorante (e negazionista)."

31 commenti

Covid, "Aumentano i ricoveri ma gli ospedali non sono sotto pressione": la situazione

"ahahahah appena li pungi:"io ci lavoro in ospedale!". Guarda se tu ci lavorassi veramente in ospedale tutte le castronerie che hai scritto non le penseresti nemmeno!, VERGOGNA! Questa è la prova che tu sei quello che non è mai entrato in un pronto soccorso covid-19 perché, lo ripeto, chi veramente lavora ogni giorno a contatto con il dolore e la morte NON FA quel ragionamento, perché vede ogni giorno la disperazione!"

31 commenti

Covid, "Aumentano i ricoveri ma gli ospedali non sono sotto pressione": la situazione

"Anche per lei è prevista una comoda visita ad un reparto covid-19 a piacere. Si rammenta di presentarsi in reparto indossando adeguate protezioni individuali oltre a camici, guanti e copriscarpe. Il reparto di pronto soccorso invece presenta più difficoltà di visita in quanto i pazienti sono sedati e intubati ed è difficile per un negazionista capirci qualcosa."

31 commenti

Uomo arrestato dopo folle inseguimento: sulle sue tracce anche un elicottero partito da Orio

"Appunto, come dicevo, ignoranza e opinioni, queste che scrive sono opinioni politiche e non ciò che la legge dice. Un conto è sbraitare un conto è riferirsi alle regole, anche internazionali, che qualunque paese adotterebbe. Unire questioni che non c'entrano nulla l'una con l'altra è un tentativo di fare polvere per coprire le debolezze di un ragionamento politico. Ma poi, di che si parla? Salvini e la lega sono diventati europeisti, un salto mortale degno di un clown trasformista. Dovrà votare le leggi a favore dei migranti ed ha già spaccato l'alleanza europea con i paesi del patto di Visegrád."

38 commenti

Uomo arrestato dopo folle inseguimento: sulle sue tracce anche un elicottero partito da Orio

"un commento che dimostra una ignoranza paurosa e dico ignoranza nel senso di "ignorare, non conoscere". Insomma una pena....punto primo, i decreti sicurezza hanno di fatto bloccato in una sorta di limbo migliaia di migranti che non potevano ne essere riconosciuti come profughi ne potersi spostare in altri paesi, in pratica hanno creato "un limbo" in cui anche chi cercava di trovare un lavoro non poteva ottenerlo perché in attesa di sblocco. punto due, se si conoscessero le leggi internazionali del mare si potrebbe sapere che la manovra della nave è stata necessaria. La grancassa leghista ha urlato alla pancia della gente ma più di un tribunale ha assolto la manovra e detto anche che la GDF doveva spostarsi. Punto tre, quello che andrà a processo difendeva i confini dell'Italia da una poltrona di velluto di Roma impedendo a 100 uomini, donne e bambini di scendere a terra da una nave ITALIANA, Dio ce ne scampi da uno che difende i confini in questo modo! In ultimo i pescatori la diatriba dei confini di pesca credo che risalgano agli anni 60 lei c'era negli anni 60? Discorso irrisolto, come molti altri discorsi nel mondo legati alle concessioni di sfruttamento, sopravvivenza di un comparto. Nulla di nuovo dunque, soprattutto nulla di politico. Quindi, caro mio, tanto polverone per nulla. Anche perché TUTTI i programmi Europei che si sono succeduti di soccorso in mare, fatti da ONG o navi della Marina Militare prevedono il soccorso dei civili e il loro trasporti ai porti di accoglienza (e Salvini non ne ha bloccata una di nave)."

38 commenti

Covid, "Aumentano i ricoveri ma gli ospedali non sono sotto pressione": la situazione

"e poi basta una piccola ricerca per trovare questo:“I posti di terapia intensiva oggi disponibili ed attivi in Italia sono valutabili intorno a 7.500. La dotazione organica attuale di rianimatori e infermieri specializzati garantisce con questi numeri sicurezza e qualità delle cure. Va ribadito che circa il 60% di questi letti è occupato da pazienti con malattie gravissime come ictus, infarti, politraumi, stati di shock, sepsi e insufficienze multiorgano, che ovviamente non possono essere collocati in altri setting assistenziali”. Quindi, anche un bambino dell'asilo come te capisce che gli ospedali sono sotto stress...cosa c'entrano i posti in ospedale totali tra privati e non...secondo il suo pensiero negazionista i malati covid possono stare in reparto con i malati normali? Si informi lei ignorante (e negazionista)."

31 commenti

Covid, "Aumentano i ricoveri ma gli ospedali non sono sotto pressione": la situazione

"ahahahah appena li pungi:"io ci lavoro in ospedale!". Guarda se tu ci lavorassi veramente in ospedale tutte le castronerie che hai scritto non le penseresti nemmeno!, VERGOGNA! Questa è la prova che tu sei quello che non è mai entrato in un pronto soccorso covid-19 perché, lo ripeto, chi veramente lavora ogni giorno a contatto con il dolore e la morte NON FA quel ragionamento, perché vede ogni giorno la disperazione!"

31 commenti

Covid, "Aumentano i ricoveri ma gli ospedali non sono sotto pressione": la situazione

"Anche per lei è prevista una comoda visita ad un reparto covid-19 a piacere. Si rammenta di presentarsi in reparto indossando adeguate protezioni individuali oltre a camici, guanti e copriscarpe. Il reparto di pronto soccorso invece presenta più difficoltà di visita in quanto i pazienti sono sedati e intubati ed è difficile per un negazionista capirci qualcosa."

31 commenti
  • Censure commenti: 10 commenti segnalati
  • Commenti generici: 1000 commenti
MilanoToday è in caricamento