Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La lezione dell'anziano partigiano: "Il 25 aprile è divisivo? È un bene, difendete le differenze". Video

Francesco Gnecchi Ruscone, uno degli ultimi combattenti della Resistenza ancora in vita, racconta il suo 25 aprile a Milano

"La Liberazione è una ricorrenza che ancora divide? È un bene, dovete combattere per salvaguardare le differenze di opinione, cosa che i fascisti non hanno fatto". A dirlo è Francesco Gnecchi Ruscone, uno degli ultimi combattenti della Resistenza milanesi ancora in vita.

"Il 25 aprile ricordo che combattei a soli 150 metri da qui - racconte Ruscone - Eravamo all'hotel Regina, dove durante l'occupazione i nazisti torturavano i partigiani. Ricordo che proprio lì scortammo i gerarchi per interrogarli dopo la Liberazione. Ai giovani dico di lottare e non dare per scontata la libertà di opinione. Noi abbiamo combattutto perché altrimenti non avremmo più potuto chiamarci uomini. Lo stesso dovete fare anche voi".

Si parla di

Video popolari

La lezione dell'anziano partigiano: "Il 25 aprile è divisivo? È un bene, difendete le differenze". Video

MilanoToday è in caricamento