Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fontana e l'inchiesta camici, mozione di sfiducia dalle opposizioni in Regione: "Ha mentito agli elettori"

I gruppi consiliari di minoranza annunciano la richiesta di dimissioni nei confronti del governatore dopo l'iscrizione nel registro degli indagati per la 'donazione' da parte della società del cognato

 

Una mozione di sfiducia nei confronti del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. A presentarla sono i gruppi di minoranza in Consiglio regionale, che all'unisono chiedono le dimissione del governatore dopo l'iscrizione nel registro degli indagati per la presunta 'donazione' di camici (poi risarcita dallo stesso Fontana con un bonifico di 250mila euro dal suo conto personale) da parte della società Dama Spa, amministrata dal cognato del presidente.

"Fontana ha mentito agli elettori - spiegano le opposizioni al Pirellone - Chiediamo al governatore se ritiene di poter rappresentare ancora la Regione Lombardia dopo i fatti che sono emersi. Siamo convinti che non abbia più la credibilità per andare avanti e che non abbia nemmeno più la fiducia degli elettori. I camici sono solo l'ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso di una gestione sconsiderata dell'emergenza Coronavirus".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento