Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aler via Celentano, Rozza: “Dopo un mese e mezzo nulla è cambiato, c'è rischio incendio”

 

“In via Celentano, a un mese e mezzo dall'incendio che lasciò per ore al freddo 100 persone nelle cantine del caseggiato Aler, la situazione è rimasta identica e un nuovo rogo può scoppiare da un momento all'altro.” Lo ha denunciato la consigliera regionale del Pd Carmela Rozza in un video pubblicato sul profilo Facebook del gruppo Pd Lombardia. È la quinta puntata di un giro che la consigliera sta facendo nei vari quartieri popolari di Milano e della città metropolitana. 

“C'è un cartello con scritto che lo sgombero e la pulizia sarebbero stati fatti a settembre 2018, ma nulla è successo, anzi, ciò che era nei corridoi è stato solamente spostato nelle celle - ha denunciato Rozza -. C'è veramente di tutto e oltre al costante rischio incendio c'è il disagio legato al fatto che per gli inquilini le cantine rimangono inutilizzabili. Il degrado riguarda anche i sottotetti, prigionieri dei piccioni e dei loro escrementi, con il conseguente rischio igienico. E poi, come ovunque, c'è il problema della manutenzione ordinaria. Dov'è la Regione? Attende un altro incendio per intervenire? I cittadini delle case Aler non sono cittadini di serie B e vanno trattati con dignità". 

Video Pd Lombardia

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento